Marco Mengoni ha testimoniato l'inquinamento che ha riscontrato intorno alla sua casa. Il cantante, infatti, da sempre attivo in campagne di comunicazione ambientali, testimonial per un mondo più pulito e vivibile, ha pubblicato alcune foto sui suoi social in cui ha mostrato dell'immondizia che ha trovato vicino casa. Una quantità di materiale gettato a terra in pochissimi metri. Un po' di quell'immondizia era dovuta soprattutto a mascherine e alle varie tipologie di guanti (in lattice, in plastica), ovvero tutti quegli oggetti che abbiamo cominciato a utilizzare in questi ultimi mesi, quando sono stati resi obbligatori per combattere la pandemia di Covid-19.

Le foto di Mengoni: Non facciamo caz*ate

"Ho fatto due passi intorno a casa, ad ogni rifiuto di plastica scattavo una foto – ha scritto Marco Mengoni in un post molto commentato su Instagram -. Dopo un po’ ho guardato l’ora. Ero uscito da soli 15 minuti ed ero a 1 Km da casa. Tutto questo è avvilente e dobbiamo fare molta attenzione. 
Non facciamo cazzate!" ha scritto Marcio mengoni, quasi pregando i suoi fan di fare attenzione e accompagnando tutto con l'hashtag #PlanetOrPlastic. Non è un caso l'uso dell'hashtag, dal momento che come sanno bene i suoi fan, il cantante è da un anno il testimonial della campagna Planet or Plastic? promossa da National Geographic che ha spiegato che l'obiettivo "è fermare una tendenza che sta gradualmente soffocando il nostro pianeta. Un fenomeno che è possibile contrastare con piccoli e semplici gesti quotidiani che possono fare però la differenza.

L'impegno di Mengoni per l'ambiente

Oltre a essere testimonial di questa campagna, da sempre Mengoni è attento alle istanze per la protezione dell'ambiente. Il suo ultimo album "Atlantico" aveva proprio National Geographic come partner e nell'estate 2019 Mengoni pensò a un minitour di cinque date nel rispetto della natura e alla ricerca di luoghi speciali, ambienti simbolo della conservazione artistica e culturale del nostro Paese: "Mengoni ha voluto questi cinque speciali appuntamenti per valorizzare il patrimonio artistico e le bellezze della natura" si leggeva nella nota stampa, mentre per l'uscita di "Atlantico on Tour" il cantante scelse "un particolare packaging sostenibile in cartone naturale che si biodegrada in soli due mesi".