in foto: Andrea Bocelli e Renato Zero (LaPresse)

Una dichiarazione d'amore, un omaggio a uno degli artisti italiani più amati degli ultimi 50 anni, ovvero quel Renato Zero che è sempre stato controcorrente, senza mai perdere lucidità e che continua a proporre i suoi progetti con un pizzico di follia che per lui ha sempre significato genialità. L'ha voluta fare Andrea Bocelli, il tenore italiano che è anche uno dei nostri artisti più noti al mondo, che su Facebook ha voluto spendere qualche rigo per ricordare ai suoi fan l'importanza che l'artista romano ha avuto nella sua vita.

L'importanza di Zero per Bocelli.

Bocelli ha ricordato l'importanza della musica di Zero nella propria adolescenza, sottolineando i testi e il passaggio dall'ascolto all'esecuzione, quando, ancora giovane e non famoso, si esibiva nei pianobar suonandoli. La fama, poi, gli ha permesso di poterlo incontrare, scambiarsi opinioni e costruire un'amicizia che dura ancora ora con quello che definisce "uomo di fede, è una persona sensibile, molto attiva nella solidarietà, protagonista di battaglie sociali importanti".

L'omaggio completo di Bocelli.

Il post completo del cantante recita così: "Sono un fan di Renato Zero da quando ero ragazzo: le sue canzoni hanno fatto da colonna sonora a tante mie nottate adolescenziali, i suoi testi poetici mi hanno spesso emozionato e commosso. Quando, studente universitario, suonavo nei pianobar, i suoi brani erano tra i più gettonati ed ero felice di suonarli pressoché ogni sera. Molti anni dopo l’ho conosciuto ed è nata una bella amicizia, che perdura. Renato è un grande musicista, è un uomo di fede, è una persona sensibile, molto attiva nella solidarietà, protagonista di battaglie sociali importanti. Non di rado le sue canzoni propongono valori forti e condivisibili, improntati all’amicizia, alla speranza, alla forza rivoluzionaria del bene".

La risposta di Zero.

A poche ore dal post di Bocelli, arriva anche la risposta di Renato Zero che sempre su facebook, commenta: "Andrea è la somma di tutte quelle qualità che sfuggono all’attenzione degli uomini perché impegnati a guardarsi attraverso uno specchio che non riflette. L’anima vuole altri occhi e altri specchi!
Ti voglio bene Andrea caro. Renato".

L'evento al Colosseo.

I due sono stati protagonisti poco tempo fa sullo stesso palco. Non è un caso, infatti, che Bocelli abbia sottolineato quanto Zero sia una persona attiva nella solidarietà, dal momento che il cantante romano appoggia da tempo la Fondazione del tenore che lo scorso settembre lo ha voluto, unico cantante italiano, al suo fianco durante la  “Celebrity Fight Night”, l'evento figlio di un progetto benefico per la raccolta fondi in favore della Andrea Bocelli Foundation e del Muhammad Ali Parkinson Center che si è tenuto al Colosseo. I due artisti si sono esibiti in un duetto che li ha visti impegnati in "La vita è un dono" e "Più su".