video suggerito
video suggerito

“L’amore che conosco” e “Come Neve”, per Tony Maiello il 2018 sarà un anno di ripartenza

Tony Maiello si appresta a tornare con un nuovo album, dopo anni come autore per alcuni dei maggiori artisti italiani. A Fanpage.it ha raccontato la sua rinascita, dopo un periodo in cui aveva deciso di dire basta alla musica.
A cura di Francesco Raiola
83 CONDIVISIONI
Tony Maiello durante l'intervista a Fanpage.it
Tony Maiello durante l'intervista a Fanpage.it

"Come neve" è solo l'ultimo successo scritto da Tony Maiello, cantante napoletano che qualche anno partecipò, classificandosi quarto, alla prima edizione di X Factor, vincendo il successivo Festival di Sanremo tra le Nuove proposte. La vita, però, a volte è strana e così improvvisamente, nell'anno del trionfo sull'Ariston, la sua vita discografica si interrompe all'improvviso. Il cantante improvvisamente trovò le porte chiuse e così decise di mollare tutto, niente più musica e via alla vita prima da Broker e poi da pasticciere, cucinando muffin che il fratello vendeva alle pasticcerie di Milano. Una vita, insomma, lontana da quelle che erano state le aspettative, dopo un periodo fortunato e quella vittoria importante.

L'addio alla musica

Ma il richiamo era troppo forte e un po' d'esperienza c'era e così, ha spiegato il cantante a Fanpage.it, la decisione di tentare ancora una volta, l'ultima, quella strada: "Ci vorrebbe un libro per raccontare questo passaggio. Dopo la vittoria a Sanremo c'è stato uno stop e quindi il distacco dalla musica, quasi un rigetto: ho fatto di tutto per non pensare più alla musica, dal broker al fare muffin da rivendere ai bar. Ho capito, però, che ci andavo a sbattere sempre la testa e a 26 anni mi sono dato un'altra possibilità, un altro anno per capire cosa poteva succedere. Ho stilato una lista di nomi, persone a cui far ascoltare la mia musica. Non è stato bello il fatto di trovare dall'altro lato quasi sempre un muro, perché Tony ha fatto un determinato percorso che non ha funzionato, quindi Amen. Dopo essere stato accompagnato fuori da alcune case discografiche di forza, c'è stata, però, una persona che mi ha ascoltato".

Dalla Pausini a "Come neve" di Giorgia e Mengoni

La prima cantante a cui riuscì a proporre una canzone fu Laura Pausini, che scelse "200 note" per il suo album "Simili", dando il la a un periodo di ripresa per Maiello, che abbandonò i muffin e tornò a scrivere a tempo pieno, continuando con la Pausini, ma collaborando anche con artisti come Francesco Renga e Giorgia, per cui ha scritto l'ultimo inedito che la cantante romana ha cantato con Marco Mengoni: "Le canzoni più belle credo si scrivano nei momenti più tristi quindi quando vuoi anche farti forza. All'inizio di ‘Come neve‘ c'era solo una strofa: ‘Neve, insegnami tu come cadere', poi è stata completata con altre persone, con lo stesso Mengoni e con Giorgia, rendendola com'è adesso, e sono molto contento perché in realtà questo è un brano che è nato in maniera veloce, scritto in un attimo, forse in tre ore".

Il nuovo album si chiamerà Spettacolo

Oggi, però, Maiello è tornato anche nelle vesti di cantante con un ultimo singolo "L'amore che conosco" che anticipa l'uscita del suo nuovo album e lo fa con sonorità pop che quest'anno hanno fatto breccia anche nelle radio mainstream: "Come suona Tony Maiello oggi? In realtà si avvicina al primo singolo "In alto" e a "L'amore che conosco" che è un brano che si affaccia, rispettando la categoria, all'indie. Quest'anno arriva un album, dopo sette anni, un album che li racconta un po' questi sette anni e credo che tre singoli bastino per dare l'idea di quello che sarà, anche se poi all'interno c'è anche un duetto rap con Raige. Il titolo dell'album sarà "Spettacolo".

La vittoria a Sanremo e l'incubo

Il cantante aveva tentato anche di proporre una canzone a Sanremo, ma senza fortuna. Quel Sanremo che fu gioia e dolore nel 2010: "Sanremo mi ha lasciato un bellissimo ricordo, ma allo stesso tempo anche un po' di amaro in bocca anche perché è accaduta una cosa che avevo l'incubo succedesse, ovvero il non dare un prosieguo alla vittoria di Sanremo Giovani, ti aspetti che l'anno dopo tu vada tra i Big, ma non è successo, quindi è come se fosse rimasto qualcosa in sospeso. Sicuramente il 2018 sarà un anno di ripartenza".

83 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views