L’addio di Britney Spears a X Factor, Cowell: “Odiava le critiche”

Simon Cowell svela i moti dell’abbandono di Britney Spears dal suo ruolo di giudice a X Factor Usa. Non una scelta artistica, bensì caratteriale per la cantante, a disagio con i concorrenti.
A cura di Laura Balbi

Britney Spears ha lasciato X Factor Usa, il talent show musicale non le ha rinnovato il contratto. La Spears ha giustificato il suo addio alla trasmissione facendo sapere di "voler cantare e non fare il giudice", ma a quanto sembra dietro la scelta della produzione c'è altro, un'insofferenza dell'ex reginetta del pop svelata da Simon Cowell, patron del programma tv di successo. Cowell, ospitato in tv da Ellen DeGeneres per un'intervista ha spiegato perché Britney non ci sarà nella prossima edizione di X Factor:

Non era a suo agio con gli aspetti negativi del ruolo. Non le piaceva che i concorrenti parlassero male di lei. Il motivo è che si trovava a disagio.

Ecco chiariti i motivi dell'addio della cantante al suo ruolo di giudice. Al posto di Britney ci saranno Paulina Rubio ultimamente in versione hot, e Kelly Rowland. Cowell aveva personalmente scelto la Spears nella squadra di X Factor, per non sfigurare rispetto a "The Voice" con Christina Aguilera e "American Idol" con Jennifer Lopez; a quanto pare però il patron non ha fatto i conti con il carattere tutt'altro che tranquillo di Britney, che ha digerito mal volentieri le critiche dei concorrenti:

Lei andava bene, penso che poi si sia trovata male. E' come se avessi preso qualcuno che non riusciva a parlare. Diventa un problema quando vuoi una persona che deve giudicare i concorrenti.

Si volta pagina, sia per Britney che per X Factor.

Britney Spears racconta il suo album
Britney Spears racconta il suo album "Britney Jean" (VIDEO)
Bar Refaeli supersexy nello spot di X Factor
Bar Refaeli supersexy nello spot di X Factor
23.320 di antofox
Bar Refaeli supersexy nel nuovo spot di X Factor
Bar Refaeli supersexy nel nuovo spot di X Factor
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni