Emma (LaPresse)
in foto: Emma (LaPresse)

La fine dell'anno porta, come sempre, pensieri per quello appena passato e auguri per quello che verrà. Guardarsi alle spalle per capire cosa si è costruito, cosa abbiamo perso e cosa abbiamo guadagnato, usando tutto come trampolino per l'ingresso di un periodo nuovo, carico di aspettative e buoni propositi. Una consuetudine a cui non vengono meno neanche i cantanti, molti dei quali proiettano questi pensieri, anche pubblicamente, al proprio lavoro, all'uscita di album, singoli, video, al successo radiofonico etc.

Il post su Facebook

Una delle cantanti che ha voluto scrivere pubblicamente quello che è stato e sarà è Emma che nel 2017 ha posto le basi per quello che sarà il suo 2018, quando uscirà il suo nuovo album, seguito del multiplatino "Adesso": "Ringrazio il 2017 per essere stato un anno insolito,un po’ particolare.. mi sono riscoperta e ho capito e imparato un sacco di cose !" ha scritto la cantante sui suoi social, prima di passare al 2018 e alla spiegazione della sua immagine simbolo dell'anno appena passato.

L'Arena di Verona nel 2014

Una scelta che è caduta su un momento speciale, ovvero la sua prima volta all'Arena di Verona, il 7 luglio del 2014, nel momento in cui, braccia larghe, viso rivolto al cielo, era completamente bagnata dalla pioggia: "Ma adesso aspetto il 2018 a braccia aperte senza paura, come quella notte del 7 luglio a Verona, la mia prima Arena di Verona !!! Diluviava… ma non ero sola sotto tutta quella pioggia! C’era la musica e c’eravate voi… Vi auguro ogni bene".

Nel 2018 il nuovo album

Il 2018, appunto, sarà l'anno del ritorno della cantante pugliese, benché non ci sia ancora l'ufficialità da parte della cantante e dell'etichetta, ma in questi ultimi mesi Emma ha pubblicato sui suoi social le immagini della genesi del suo nuovo lavoro, svelando alcuni collaboratori e confermando che è stato chiuso. Non restano che i primi annunci ufficiali.