Kodak Black, il rapper americano, è stato condannato a 4 mesi di reclusione dopo essere stato accusato di aver acquistato armi da fuoco. Il rapper ha confermato le accuse. È stato arrestato prima di entrare in scena al Miami's Rolling Loud Festival, lo scorso maggio. Una delle armi acquistate dal rapper, si legge sul sito della Bbc, sarebbe stata da lui utilizzata nel corso di una sparatoria in marzo, tra bande rivali. Tuttavia, il rapper non è stato arrestato con accuse relative alla sparatoria ma solo per le accuse di falsa testimonianza nell'acquisto di armi da fuoco.

I fatti e l'arresto

Era l'11 maggio 2019 quando Kodak Black fu arrestato con le accuse di possesso di arma da fuoco. Accusato due volte di falsa testimonianza, quando mentì sul modulo mentre tentava di acquistare armi da fuoco, il rapper ha ammesso la sua colpevolezza. Gli era stata concessa la cauzione presentando la casa come garanzia del valore di 600mila dollari. Poteva rischiare fino a 10 anni di carcere, ma la sua ammissione di colpevolezza gli ha dato possibilità di ridurre la pena.

Chi è Kodak Black

Vero nome di Dieuson Octave, successivamente cambiato in Bill K. Kapri, il rapper Kodak Black è nato l'11 giugno 1997. Cresciuto nelle case popolari di Pompano Bleach, in Florida, finendo ben presto in brutti giri. Partecipava con frequenza a risse, furti e rapine. Ruba un auto durante la scuola media, viene arrestato già minorenne. Tutta la musica di Kodak Black si incentra spesso sulla cultura del crimine. Il New Yorker lo ha descritto come una voce "dal suono ribelle" e che rifiuta ogni "enfasi dell'old school". Spesso descritto come un mumble rapper, Kodak Black è molto seguito dagli adolescenti d'America. La rivista di musica "The Fader" lo ha paragonato ai Mobb Depp e al rapper Lil' Wayne per tematiche, stile e influenze.