Kanye West durante il suo primo comizio
in foto: Kanye West durante il suo primo comizio

Dopo l'improbabile comizio d'esordio come candidato alle prossime elezioni presidenziali Usa 2020, Kanye West si è reso protagonista di una serie di tweet in cui chiama in causa la moglie Kim Kardashian e la suocera Kris Jenner. È noto che il rapper soffra di un disturbo bipolare e stando ad alcuni giornali statunitensi pare che stia vivendo un periodo non semplicissimo. Momento che probabilmente si esprime con alcuni tweet in cui dimostra che i rapporti con la famiglia, in questo momento, non siano dei più semplici. Il cantante, intanto, ha anche annunciato l'uscita del suo nuovo album "DONDA", annunciato sempre su Twitter, sempre più social preferito del rapper.

Le accuse cancellate alla moglie Kim Kardashian

In Carolina del Sud Kanye ha tenuto il primo comizio, parlando di aborto, del dare un milione alle donne che decidono di far nascere un bimbo, ma è anche scoppiato in lacrime parlando di come la madre stesse per abortire sotto la pressione del padre e di come, assieme alla moglie Kim Kardashian, stesse facendo la stessa cosa quando seppero che la donna era incinta della prima figlia North: "Era incinta e per qualche mese abbiamo parlato della possibilità di non avere questo figlio" ha detto durante il comizio, ammettendo che forse questa cosa non avrebbe fatto piacere alla moglie. E nelle scorse ore Kanye West ha pubblicato alcuni tweet in cui l'ha anche accusata di volerlo rinchiudere: "Kim sta cercando di volare da Wyoming con un dottore per rinchiudermi come nel film ‘Get Out' perché ho pianto parlando di come abbiamo salvato nostra figlia, ieri", ma l'ha anche attaccata quando ha scritto: "Spero su Dio che la madre di North non le farà mai fare foto per Playboy".

Il nuovo album Donda

Nel frattempo, però, il rapper ha cancellato tutti questi tweet in cui si paragona a Nelson Mandela e chiede alla suocera di chiamarlo e di smetterla di ignorarlo, e ha scritto di volersi focalizzare sulla musica. Per questo motivo ha postato la tracklist del nuovo album Donda che uscirà venerdì e segue quello del 2019 "Jesus Is King" e non prevede – almeno per il momento, visto che non è la prima volta che il rapper posta tracklist dell'album – il singolo "Wash Us in the Blood".