Kane Brown, la super stella della musica country, si è perso nel parco-giardino di casa ed è stato salvato soltanto dall'arrivo della polizia. Messa così, la notizia fa molto ridere, ma è in effetti quello che è successo al cantante che, in pantaloncini e maglietta, avvisa la moglie che sarebbe uscito a vedere il parco privato della loro nuova casa di Nashville, capitale del Tennessee. Altro che casa, una vera e propria "mansion", lussuosa e immersa nel verde, è in una proprietà di 30 acri, 12 ettari, e tanta, tantissima terra libera. Così, Kane Brown decide di esplorare la sua immensa proprietà in compagnia di un amico e della sua fidanzata.

I tre si sono persi dopo trenta minuti

Dopo essersi addentrati nella proprietà, i tre si rendono conto di essersi letteralmente persi. È lo stesso Kane Brown a spiegare tutto su Facebook: "Il giro di trenta minuti è diventato di tre ore, poi ha cominciato a piovere, ha fatto buio e la temperatura è scesa a 4 gradi". Il telefono lo aveva lasciato nell'auto mentre quello del suo amico era al 7 per cento di carica. È bastato per chiedere aiuto a un amico che abita in zona, e che riesce a trovarli grazie al gps. Quando però questi arrivano, non riescono comunque a uscire.

L'arrivo degli amici complica le cose, salvati dalla polizia

Da tre persone perse a cinque, ma quello che sembra l'incipit di una storia dell'orrore si risolve con il più classico dei colpi di scena: chiamare la polizia. Dopo aver composto il 911, il numero delle emergenze, vengono finalmente raggiunti e fatti uscire da quella "selva oscura". Una storia da raccontare, certamente, magari con un po' di ironia perché non capita certamente tutti i giorni di perdersi nel proprio "giardino", anche se questi è in realtà un parco da 30 acri (12 ettari, ovvero 120mila metri quadrati).