16 Gennaio 2014
20:20

Justin Bieber non sarà deportato in Canada

Justin Bieber, accusato di aver lanciato delle uova contro la villa dei suoi vicini di casa, non rischia affatto di essere deportato in Canada: l’azione che lui avrebbe commesso non rientra nella lista dei reati “aggravati”.
A cura di Fabio Giuffrida

Nessun pericolo per Justin Bieber che, secondo Tmz, non sarà deportato in Canada. Dunque nessun trasferimento coattivo dalla sua Los Angeles, dopo aver lanciato delle uova contro la villa dei vicini di casa che, dopo averlo filmato, lo avrebbero anche denunciato. Al momento il cantante è sospettato di atto di vandalismo e assalto contro proprietà privata e la polizia qualche sera fa avrebbe fatto irruzione nella sua casa. Ad ogni modo Bieber potrebbe rischiare il carcere, nella peggiore delle ipotesi, ma di certo non sarà deportato in Canada. La legge americana è molto chiara: per essere deportati, il colpevole deve macchiarsi di un reato definito "aggravato". Tra questi rientra il possesso di materiale esplosivo o arma da fuoco, il traffico illecito di stupefacenti, il contrabbando, le minacce contro il Presidente e il sabotaggio. Il lancio delle uova, invece, non rientra in questa lista.

Justin Bieber si ritira: è ufficiale
Justin Bieber si ritira: è ufficiale
Nuovo tatuaggio per Justin Bieber a 40 mila piedi d'altezza
Nuovo tatuaggio per Justin Bieber a 40 mila piedi d'altezza
Ma Justin Bieber non doveva ritirarsi?
Ma Justin Bieber non doveva ritirarsi?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni