1.644 CONDIVISIONI
22 Luglio 2015
18:34

Jovanotti a Napoli, l’organizzatore: “Non confermo duetto con Ramazzotti, ma me lo auguro”

Ci sarà un momento dedicato a Pino Daniele durante il concerto che Jovanotti terrà il 26 luglio allo Stadio San Paolo di Napoli? Lorenzò ha più volte confermato, ma oggi l’organizzatore del concerto raffredda gli animi su un possibile duetto con Ramazzotti. Ma lasciando una speranza.
1.644 CONDIVISIONI

È stato lo stesso Jovanotti, pressato da studenti e stampa napoletana durante l'incontro che ha tenuto a giugno all'Università Federico II a lasciarsi andare a una confidenza, ovvero che per il concerto molto atteso del San Paolo che terrà domenica 26 luglio, avrebbe dedicato sicuramente un pensiero e forse qualcosa in più a Pino Daniele, amico con cui aveva conquistato lo Stadio partenopeo nel 1994, quando assieme al Mascalzone Latino e a Eros Ramazzotti si prodigò in un concerto rimasto nella Storia. E fu proprio quella l'occasione in cui lo conobbe, come ammise in quella stessa occasione, quando dichiarò:

Ci siamo conosciuti in occasione del concerto con Eros, poi mi ha fatto sentire un amico, mi ha aperto casa sua. Sto organizzando qualcosa per lui al San Paolo

Le voci su un momento dedicato a Pino Daniele

Dopo quelle parole, poi, non è emerso granché, almeno fino alle scorse ore, quando hanno cominciato a susseguirsi voci su un piccolo momento dedicato al cantante partenopeo, che avrebbe visto protagonista James Senese, storico sassofonista e uno dei musicisti più vicini a Daniele, assieme a cui avrebbe dovuto suonare ‘Yes I Know My Way'. Poi pian piano il tutto si era allargato, arrivando a far parlare, addirittura, di un duetto con Eros Ramazzotti.

"Non confermiamo le voci del duetto con Ramazzotti"

A questo proposito, però, interviene direttamente la Trident Management, organizzatrice del concerto, nella persona di Maurizio Salvadori, il quale cerca di placare gli animi, non confermando le voci – quindi senza negare che ci sia una possibilità – e chiudendo la nota con una speranza:

Trident management, l'organizzazione dei concerti di Lorenzo Jovanotti e di Eros Ramazzotti, NON conferma quanto apparso sulla stampa odierna in merito al possibile set speciale dedicato a Pino Daniele in occasione del concerto di "Lorenzo negli stadi 2015" che si terrà la prossima domenica allo stadio San Paolo di Napoli.

Successivamente Salvadori parla della volontà espressa più volta da Jovanotti di voler fare qualcosa, tornando proprio al concerto del 1994, che organizzò sempre lui:

Lorenzo ha più volte dichiarato di voler fare in occasione del concerto del San Paolo uno speciale omaggio all'amico scomparso che, come ricorda sempre, tanto ha dato alla sua crescita di uomo e di artista. Nel 1994 quello allo stadio partenopeo è stato un concerto memorabile – ndr. organizzato dallo stesso Salvadori – per gli artisti, per il pubblico che era presente e per tutti noi. E’ stata una serata meravigliosa e sarebbe bellissimo poterla ricordare domenica prossima, ma al momento non possiamo in nessun modo confermare che questo sarà possibile. Lorenzo è legato a Eros da profonda e sincera amicizia e sono convinto che per entrambi sarebbe straordinariamente emozionante ritrovarsi su quel palco, ma al momento non ci sono i presupposti per confermare la sua  partecipazione straordinaria per domenica prossima che rimane auspicata da tutti.

La chiusura, però, non chiude totalmente le porte, anzi, lascia una speranza ai fan napoletani:

Da estimatore di entrambi, da organizzatore e da cultore della storia musicale del nostro paese non posso che augurarmelo. Magari, si tratterebbe davvero di un evento storico!

1.644 CONDIVISIONI
"Je so pazzo" e Jovanotti tocca il cielo di Napoli
Le lacrime di Eros Ramazzotti in
Le lacrime di Eros Ramazzotti in "Quanno Chiove" con Jovanotti
65.559 di Spettacolo Fanpage
L'omaggio a Pino Daniele di Jovanotti, Eros Ramazzotti e James Senese (VIDEO)
L'omaggio a Pino Daniele di Jovanotti, Eros Ramazzotti e James Senese (VIDEO)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni