Jovanotti a Olbia (ph Maikid)
in foto: Jovanotti a Olbia (ph Maikid)

Questa è la settimana di Jovanotti, quella del suo ultimo concerto del suo Beach Party e quella in cui il suo nome è stato associato alla scissione del Partito Democratico attuata da Matteo Renzi fino all'imitazione di Maurizio Crozza. Il prossimo 21 settembre, infatti, il Jova Beach Party arriverà al termine con un concerto speciale che si terrà all'aeroporto Linate di Milano per un concerto unico che durerà otto ore tra prato, torre di controllo e pista di decollo, sfruttando il fatto che lo spazio è chiuso per lavori di ristrutturazione: "La lineup di ospiti è un sogno. E ci saranno sorprese bellissime. Vi aspettiamo presto, iniziamo nel primissimo pomeriggio, apriamo alle 12.30 e si chiude poco prima di mezzanotte no-stop" ha scritto il cantante, che ha invitato tanti ospiti, come avvenuto per le tappe precedenti 8ci saranno Bombino, Ex-Otago, Takagi e Ketra e Rkomi, tra gli altri).

Come nasce l'idea di Linate

Al Corriere della Sera il cantante ha spiegato come è nata l'idea di questa data: "Quando è saltata la data di Albenga per cause naturali ci siamo messi a cercare un’alternativa in Liguria e non c’è stato verso di trovarla. Allora Salvadori e Sorrentino (produttore del tour e manager di Lorenzo, n.d.r.) se ne sono usciti con questa cosa di Linate che, essendo chiuso per lavori, forse poteva essere un’idea e anche una location con una sua forza evocativa. Il volo, la fine dell’estate, il senso è quello di una festa di arrivederci" ha spiegato il cantante che ha anche parlato di come cambierà a livello tecnico il concerto: "Cambieranno le dimensioni dei palchi e avremo il triplo dell’impianto audio e luci rispetto alle spiagge, ma l’”anti-format” di ‘Jova Beach' rimarrà lo stesso. Senza schema, spirito rock’n’roll, no scaletta fissa, ospiti pazzeschi, musica live dal primo pomeriggio a notte fonda, cibo buono, pace amore e musica".

L'imitazione di Maurizio Crozza

Intanto Maurizio Crozza ha scelto proprio il cantante come suo nuovo personaggio messo a punto per il ritorno di Fratelli di Crozza sul Nove dal 27 settembre: "Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal rovinare” canta così Jovanotti/ Crozza che parla anche di una "nuova avventura": "Ci siamo chiesti: com’è che possiamo portare un po' di musica funky sulla barriera corallina australiana? Sarà una figata pazzesca, poi rimettiamo tutto a posto con 52 tir pieni di mastice. Il mastice è una figata: tu rompi una cosa, metti il mastice e la riattacca”.