La notizia delle ultime ore avrà certamente allertato e allarmato i fan di Jovanotti. Il "Jova Beach Party" di Albenga, località sulla costa ligure, previsto per il 27 luglio prossimo, è stato annullato a causa di un intenso fenomeno di erosione della spiaggia ligure che avrebbe potuto provocare incidenti. Nonostante le proteste giunta da chi aveva acquistato il biglietto, è stato lo stesso Jovanotti a mettere una pietra sulla questione, sottolineando come la sicurezza venga prima di tutto, vista anche l'enorme attenzione mediatica per l'evento concepito dall'artista di Cortona.

In queste ore si è tuttavia aperto uno spiraglio con l'apertura del sindaco di Andora, dettosi disponibile ad ospitare l'evento. Il primo cittadino della località che dista circa 20 minuti da Albenga, Mauro Demichelis, ha fatto sapere pubblicamente che: "La notizia della cancellazione della data ligure, nella vicina Albenga, ci ha colpito molto. Noi siamo a disposizione, se possibile, per dare una mano. Abbiamo un'ampia spiaggia libera e un litorale di sabbia naturale e molto profondo che non è stato compromesso dalle mareggiate. Andora è facilmente raggiungibile, ha un casello autostradale e ha ampi parcheggi. In questi anni abbiamo organizzato concerti di importanti artisti nella massima sicurezza e saremmo lieti di poter ospitare Jovanotti". Il messaggio non si ferma qui, anzi, il sindaco Demichelis annuncia di essersi già messo in contatto con l'organizzazione per sondare la possibilità: "Abbiamo preso contatti con la produzione, siamo a disposizione per un sopralluogo da parte dei tecnici e dei manager del tour. Se la cosa è fattibile, noi ci siamo".

Ufficialmente saltata la data ligure

Gli organizzatori del Jova Beach Party si erano trovati costretti ad annullare l'evento di Albenga, pubblicando le motivazioni sul sito, con il riferimento ai problemi di erosione della costa: "Il fenomeno, rispetto ai primi rilievi effettuati a novembre, si era già evidenziato durante la primavera ma si è ulteriormente accentuato nel corso delle ultime settimane, probabilmente a causa dell’ultima ondata di maltempo. In questa situazione è impossibile montare in sicurezza le strutture previste e con grande rammarico si è costretti a cancellare la tappa prevista per il 27 luglio prossimo". 

Come ottenere il rimborso dei biglietti

Al momento risulta complesso riuscire a trovare una data alternativa per l'evento, che in ogni caso comporterebbe eguali problematiche. Ecco che la proposta del sindaco di Andora rischia di raccogliere grande interesse da parte degli organizzatori. Intanto è stata resa nota la modalità per richiedere il rimborso dei biglietti del Jova Beach Party annullato.