13 CONDIVISIONI

Jay Z dedica Glory alla figlia, che chiude il pezzo con un vagito

La piccola Blue Ivy Carter, appena nata da Beyoncé e Jay Z ha già una canzone tutta sua. Il papà le dedica le rime baciate di Glory, canzone rap che svela anche la sua vocina.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Laura Balbi
13 CONDIVISIONI
http://www.youtube.com/watch?v=im9QVqO3J4I
la canzone di Jay Z dedicata alla figlia Blue Ivy Carter

Sono passate solo 48 ore dalla nascita della piccola Blue Ivy Carter figlia di Jay Z e Beyoncé Konwles, e la neonata diventa già una piccola star della musica. Il neo papà le dedica subito una canzone in rima baciata, come solo un vero rapper sa fare. E’ così viene alla luce Glory, un vero e proprio elogio alla nascita della prima figlia del rapper e la cantante delle Destiny’s Child.

Non solo un rap accompagnato da una melodia dolce, ma anche una partecipazione speciale della neonata che viene registrata con i suoi primi vagiti in Glory. Non ci sono dubbi che la vocina sia proprio la sua, la registrazione audio menziona feat. B.I.C. le iniziali di Blue Ivy Carter. Ecco alcune strofe della dedica incisa su musica di Jay Z alla sua bambina:

La più grande emozione che ho provato/ Le parole non possono descriverla, davvero/ Forse ho dipinto il cielo di blu/ La mia creazione più grande sei stata tu: Glory/ Falsi allarmi, false partenze/ Tutto era più bello nel sentire il battito del tuo cuore/ Tutto il dolore dell’ultima volta/ Ho pregato così tanto l’ultima volta […]Sei stata concepita a Parigi/ L’ultima volta l’aborto spontaneo/ È stato così tragico/ Avevamo paura di perderti/ Ma no, baby tu sei magica.

Il testo di Glory racconta la gravidanza di Beyoncé

La dichiarazione di affetto alla sua figlioletta, è anche un modo per raccontare l’ansia vissuta dai due genitori durante la gravidanza: Beyoncè era reduce da un aborto spontaneo prima che restasse incinta di Blue Ivy.

La piccola è stata concepita a Parigi, altro tassello romantico alla nascita della nuova famiglia. La coppia ha rilasciato una breve nota ufficiale dove ha comunicato al mondo la gioia per la nascita della bambina: "Il suo arrivo è stato emozionante. Per entrambi, è stata l'esperienza più bella dell'intera vita. La sua nascita è stata serena e tranquilla siamo in paradiso. Siamo grati a tutti voi per le preghiere, gli auguri, l’amore e il sostegno." Hanno detto i coniugi Carter riferendosi ai fan.

Svelata anche la ragione del nome: la piccola si chiama Blue perché è il colore preferito da Jay, e Ivy perché contiene il numero romano IV che per la neomamma Beyoncé significa molto; è il giorno del suo compleanno, dei suoi nonni e del suo matrimonio. Blue Ivy Carter è nata non senza polemiche: a quanto pare il Lenox Hill Hospital di New York è stato blindatissimo fin dal momento in cui la cantante è stata ricoverata. Check in interno e controlli per chiunque volesse accedere ai corridoi della clinica, e finestre oscurate per impedire gli scatti dei fotografi.

La coppia ha affittato un intero piano dell’ospedale, pagando circa un milione di dollari. Le critiche sono arrivate da parte di altre partorienti che si trovavano al Lenox Hill in quei giorni, ad alcuni papà è stato impedito di vedere i propri bebè.

Al di la di questi piccoli incidenti la piccola Blue Ivy può dormire sonni tranquilli, nella culla di vetro da 3.500 dollari appena acquistata da mamma Beyoncè e papà Jay Z.

13 CONDIVISIONI
Beyoncè trema per il figlio segreto di Jay Z: lui nega ma lo mantiene
Beyoncè trema per il figlio segreto di Jay Z: lui nega ma lo mantiene
Le prime foto del pancino di Beyoncè in Croazia insieme a Jay Z
Le prime foto del pancino di Beyoncè in Croazia insieme a Jay Z
Beyoncé festeggia 30 anni con Jay Z e Gwyneth Paltrow
Beyoncé festeggia 30 anni con Jay Z e Gwyneth Paltrow
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views