mijden

In Iraq è una delle più note cantanti pop, ma il suo ultimo videoclip ha innalzato un incredibile polverone tra le frange estremiste islamiche del paese. Mzhden Slih, popstar di origini curde, nel video del suo ultimo brano "Padasht" ("messaggio di passione" in curdo), in alcune scene appare completamente nuda con indossa solo un pupazzo di peluche. I fondamentalisti islamici non sono stati a guardare, accusando la ragazza di aver violato i valori e le tradizioni del popolo curdo, arrivando a minacciarla di morte.

Mzhden ha denunciato il fatto al sito Al-Sumaria News, chiedendo a tutte le emittenti via satellite dello stato musulmano di trasmettere il videoclip. "Subito dopo la diffusione del mio video su YouTube – ha detto – ho ricevuto una serie di telefonate intimidatorie nelle quali venivo incriminata di aver violato le tradizioni del popolo curdo per come sono apparsa nel video".

La cantante si dice delusa in particolare dal fatto "di aver sentito da alcuni amici che ci sono gruppi di militanti i quali starebbero preparando una manifestazione contro questo mio lavoro artistico". Ma lei non demorde perchè convinta "di ciò che ho fatto perché la mia filosofia non e' quella di voler essere immorale ma di voler realizzare una società curda aperta e trasparente e per questo continuerò a lavorare in questo senso".

E sicuramente ci sta riuscendo visto che il suo video su YouTube sta riscuotendo un mare di consensi, con diversi utenti che la incitano ad andare avanti con la sua filosofia. Su Facebook Mzhden Slih ha circa 6.000 fan, mentre la pagina dei suoi denigratori solo 300.

https://www.youtube.com/watch?v=IdFNt3Ygel4&feature=player_embedded