Riccardo Cocciante parla all'indomani dell'incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame a Parigi. L'artista, che ha musicato Notre-Dame de Paris, l'opera popolare che ha polverizzato tutti i record nel suo genere, ispirata all'omonimo romanzo di Victor Hugo, ha subito precisato che si impegnerà con tutta la produzione a dare "il doveroso contributo" alla ricostruzione.

Le parole di Riccardo Cocciante

Queste le parole di Riccardo Cocciante, rilasciate all'Ansa. L'artista ha parlato del valore storico inestimabile e del patrimonio universale per la Francia e per il mondo.

La cattedrale Notre-Dame de Paris ha un valore storico inestimabile, un patrimonio universale da oltre 800 anni, sopravvissuto a rivoluzioni e guerre. Ieri sera è stato difficile credere a quello che stavo vedendo… immagini completamente surreali! Oggi, in un mondo più che diviso intorno a questa tragedia si è visto il miracolo dell'unificazione del mondo intero, al di la' dei non credenti, delle religioni, delle opinioni. Impariamo da Notre-Dame de Paris che è rimasto in piedi. Notre-Dame de Paris vuole e continuerà a incantare. Per me Notre-Dame de Paris ha un valore doppiamente inestimabile. Grazie a Victor Hugo, a questa storia che vive nelle sue pietre, ho avuto il privilegio di darle una voce, iniziando una seconda carriera come compositore di opere popolari.

La promessa

Un successo incredibile che dal 1998 arriva fino ad oggi con "Notre-Dame de Paris" tradotto in nove lingue, rappresentato in oltre 20 Paesi e che continua a girare il mondo: "Con 5000 rappresentazioni festeggiate a Londra in fine gennaio, sarà ancora in scena a Taiwan, Cina, Russia. Con la produzione stiamo decidendo come dare il nostro dovuto contributo alla Fondazione della Cattedrale". Da ottobre lo show tornerà in tour anche in Italia: il 17, 18, 19, 20, 22, 23, 24, 25, 26 e 27 al Teatro degli Arcimboldi di Milano; poi dal 22 al 24 novembre a all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno; dal 28 al 30 novembre e il 1 dicembre al Mandela Forum di Firenze; dal 4 all'8 dicembre al PalaPartenope di Napoli; dall'11 al 15 dicembre al PalaFlorio di Bari; dal 20 al 22 dicembre al Pala Alpitour di Torino; dal 27 al 29 dicembre al Palalottomatica di Roma.