Ariana Grande (Photo credit ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)
in foto: Ariana Grande (Photo credit ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

In Italia "Thank U, next", ultimo album di Ariana Grande, ha dovuto cedere il passo al repack dell'ultimo album di Irama, "Giovani per sempre" fresco partecipante all'ultimo Festival di Sanremo con "La ragazza con il cuore di latta". L'album della cantante americana, infatti, ha esordito in seconda posizione nella prima settimana utile, non riuscendo a bissare quanto aveva fatto lo scorso agosto quando "Sweetener" aveva esordito in testa alla classifica restandoci per un paio di settimane, e aumentando il numero delle (poche) donne che sarebbero riuscite a elevarsi fino in prima posizione nel computo annuale.

Due volte prima in sei mesi

L'Italia, si sa, è un mondo a parte, un mondo discografico molto nazionalista e per questo la Grande non sarà dispiaciuta soprattutto guardando quello che invece è riuscita a fare in patria, negli Usa, dove "Thank U, next" ha esordito in testa alla classifica, per la seconda volta in soli sei mesi, vendendo 360 mila album (per album si intende anche l'equivalente in streaming) nella settimana di debutto, lanciandolo come l'album pop più venduto in una settimana da un anno a questa parte. Per la Grande è il quarto album a raggiungere la prima posizione e quello che ha battuto il record come album pop con più streaming in un weekend.

Record in streaming

Ariana Grande, quindi, raggiunge Taylor Swift in questa speciale classifica delle donne con più numeri uno in classifica per un secondo posto alle spalle di Lady Gaga che dal 2010 a oggi ha piazzato cinque album in testa. Quello dei due album primi in pochi mesi, però, non è un record, dal momento che la band K-Pop BTS lo fecero in tre mesi grazie ai due album "Love Yourself: Tear" del giugno 2018 e "Love Yourself: Answer" a settembre, ma resta comunque un risultato importante, contando anche il record di stream per un album pop, superando "÷" di Ed Sheeran e piazzandosi in nona posizione nella classifica che conteggia tutti i generi, dominata da Drake.