29 Luglio 2022
12:02

Il testo e significato di Salvami, la preghiera alla vita di Enzo Avitabile e Ligabue

È stato pubblicato nelle scorse ore il secondo singolo del nuovo album di Enzo Avitabile: si tratta di “Salvami”, in collaborazione con Luciano Ligabue.
A cura di Vincenzo Nasto
Enzo Avitabile e Luciano Ligabue 2022, foto di Comunicato Stampa
Enzo Avitabile e Luciano Ligabue 2022, foto di Comunicato Stampa

Settembre si avvicina ed Enzo Avitabile ha deciso di pubblicare il secondo episodio musicale che anticipa il suo album in uscita nei prossimi mesi. Si chiama "Salvami", una melodia malinconica accompagnata dalla voce lussureggiante di Luciano Ligabue, uno degli interpreti maggiori della musica italiana negli ultimi 40 anni. Scambi di persone, di voci, accompagnano la preghiera alla vita di "Salvami", un brano in cui vengono raccontate i dubbi, le paure, i sogni e i desideri dell'essere umano, la sua parte più irrazionale. L'anima migrante di Avitabile accende l'immaginario del brano, e il continuo riconoscersi tra l'artista campano e Ligabue, è il tocco vincente del brano, che rientra sicuramente nelle melodie mostrate negli ultimi anni dal maestro napoletano.

Il significato di Salvami

Se ci fossero stati dubbi con "Fatti miei", scritto con Biagio Antonacci, il secondo singolo che anticipa l'album a settembre di Enzo Avitabile rassicura il suo pubblico e incuriosisce anche i più lontani dall'epica del maestro napoletano. "Salvami", in collaborazione con Ligabue, è una preghiera alla vita di un essere umano, che riconosce le emozioni come i dubbi, le paure, i sogni, i desideri e li affronta. Come ha dichiarato anche Avitabile nel comunicato stampa: "È un bambino che tende una mano verso una sponda d’oro. È l’intera umanità che chiede a ogni singolo uomo di salvarla, rispettarla, prendersene cura". Nel brano, si evince anche il non volersi abbandonare alla rassegnazione, come quando Avitabile canta: "Salvami, sono il canto di un uomo/il grande mare. Salvami, le rose e le sue spine/ la luna e molti cieli. Salvami, il cuore vagabondo, un eroe senza patria/ io uguale a te, strade su strade".

Il testo di Salvami

Non puoi esser così

Che finisca tutto qui

Che io santo non lo sono

Ma non ci sto bene col fuoco

Mai più seguirò le stelle e avventure

Le notti balorde, le paure insicure

Salvami

Sono il canto di un uomo

Il grande mare

Salvami

Le rose e le sue spine

La luna e molti cieli

Salvami

Il cuore vagabondo, un eroe senza patria

Io uguale a te, strade su strade

Salvami

Tra cose così e così

Promesse facili e smarrite

Stelle di latta e marciapiedi

Padre nostro che vieni a piedi.

Più o meno smarrito.

Fuori d’arancio e disarmanti amori

Storie di sempre gente come noi

Salvami

Sono il canto di un uomo

Il grande mare

Salvami

Le rose e le sue spine

La luna e molti cieli

Salvami

Il cuore vagabondo, un eroe senza patria

Io uguale a te, strade su strade

Salvami

E chi più e chi meno

Nella pioggia che va

E chi più e chi meno

Mai dire mai.

E chi più e chi meno

Nella pioggia che va

E chi più e chi meno

Mai dire mai.

Salvami

Sono il canto di un uomo

Il grande mare

Salvami

Le rose e le sue spine

La luna e molti cieli

Salvami

Il cuore vagabondo, un eroe senza patria

Io uguale a te, strade su strade

Salvami

Significato e testo di Bellissima, Annalisa tra le lacrime, il ballo e l'autoironia
Significato e testo di Bellissima, Annalisa tra le lacrime, il ballo e l'autoironia
Significato e testo di Sottovoce, la nuova anima di Sissi e lo spoiler all'Arena di Verona
Significato e testo di Sottovoce, la nuova anima di Sissi e lo spoiler all'Arena di Verona
Testo e significato di Tutti i miei ricordi, il passato di Mengoni riemerge tra dubbi e incertezze
Testo e significato di Tutti i miei ricordi, il passato di Mengoni riemerge tra dubbi e incertezze
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni