12 Aprile 2022
14:00

Il testo e significato di Piove, Lazza e Sfera Ebbasta e la fuga dei cavallini dalla polizia

Tra i singoli più attesi dell’album di Lazza “Sirio”, non poteva mancare “Piove”: la hit con Sfera Ebbasta che racconta la fuga dei cavallini dalla polizia.
A cura di Vincenzo Nasto
Lazza e Sfera Ebbasta 2022 "Piove"
Lazza e Sfera Ebbasta 2022 "Piove"

"Sirio" brilla tra gli album a livello internazionale, il nome di Lazza finalmente brilla tra le pareti della musica italiana. L'uscita dell'ultimo progetto del rapper milanese era stata accompagnata da una grande pressione, derivata anche dai numeri conquistati dai precedenti "Zzala" e "Re Mida", ma soprattutto dai singoli certificati degli ultimi anni. Un'aspettativa che il progetto nei primi giorni sembra aver mantenuto, esordendo al secondo posto nei debut album a livello internazionale, mettendosi dietro nomi del calibro di Vince Staples e Wet Leg. Tra i singoli che più hanno sorpreso il pubblico non si può non fare il nome di "Piove", l'ultimo feat annunciato a sorpresa tra le strade di Milano: sulla traccia insieme a lui Sfera Ebbasta, in un banger da club che dà una nuova dimensione alle loro collaborazioni. Se "Gigolo" con Capo Plaza e Sfera Ebbasta era stata la hit di "Re Mida" con due dischi di platino, l'hype per "Piove" potrebbe essere anche maggiore.

Il significato di Piove

"Piove" entra a far parte dei singoli banger del disco, come tutte le altre collaborazioni del disco: da "Bugia" con Tory Lanez, a "Top Boy" con Noyz Narcos, ma soprattutto "Puto" con French Montana. Prodotta dallo stesso Lazza, accompagnato dalle sapienti mani di Low Kidd e Drillionaire, il brano è un esercizio di stile dei due rapper, un canto della strada, un inno alla storica rincorsa tra spacciatori e polizia: dal riferimento al termine "piove" che preannuncia l'arrivo della polizia alla traduzione in italiano di "Fuck 12", uno slogan contro la polizia utilizzato nelle rivolte negli Stati Uniti. Il tema della droga ritorna nella music mafia di Frank Sinatra e nella reference a "Toxic" di Britney, mentre a Sfera Ebbasta, basta il cambio di melodie per impattare sulla base. Nella strofa finale gioca sul concetto di "cavallino", ovvero trasportatore di sostanze, che più volte crede di essere un boss: qualcuno ci potrebbe rivedere anche un riferimento a uno dei primi singoli che hanno cambiato la storia della trap in Italia. Stiamo parlando di "Cavallini", brano che portò alla ribalta anche la formazione romana della Dark Polo Gang.

Il testo di Piove

Okay, piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole
Fancul0 dodici
Okay piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole
Fancul0 dodici

[Strofa 1: Lazza]
Okay Zzala, non faccio pose
Io non ho iniziato nada ho solo finito cose
Spero ‘sto giro ‘sti bimbi sperduti facciano i lupi
Guardi lo show, fra’, che lasciamo i buchi, lasciami i Booking
Okay, lascia giù l’ascia di guerra, faccia di merda, ti dico: “Basta”
Non regolare più l’asta del micro, puoi mettere il micro all’asta
Musical mafia come Frank Sinatra, lei fa il pieno, benzinaia
Fra’ non è Balenci, ma bensì Prada, fra’ tu parli e pensi nada

Lancio soldi come un frisbee
E tu corri come un ninni
Sei una thottie con il lipstick
Sono toxic come Britney
Marinero, marinero
Parli, parli, e vali zero
Sai che in giro c’ho più di un amico che si fa il dinero
Con un uovo in tasca come calimero

Okay, piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole
Fancul0 dodici
Okay piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole (Money Gang)
Fancul0 dodici

Piovono euro, damn
Lasciamo a casa l’ombrello
La tua ragazza che mi sbava dietro
La porto in bagno e le sbavo il rossetto, damn, ehi
S’è fatto grande il chico di Cinisello
Tu, mi spiace, non sali di livello (Brr)
Sali e scendi come droga all’eccesso (Brr, brr, brr, brr)
Lo voglio e lo prendo
Corro un quarto di miglio, c’ho un quarto di millie sul polso (Skrrt, skrrt)
Vengo da dove basta uno sguardo e sanno cos’hai addosso (Bu-bu-bu-bu)
Non parlarmi, ce l’ho scritto in faccia che ho l’umore storto
Qualcuno mi vuole morto
Mi sono tolto tutti gli invidiosi e gli infami di torno
Tu non l’hai mai visto un millie, non hai mai visto un chilo (Brr)
Mai visto piangere mamma il giorno dell’affitto (Brr, brr, brr)
800 cavalli non bastano se siamo in giro (Skrrt)
Vuoi fare il capo, ma sei un cavallino

Okay, piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole
Fancul0 dodici
Okay piove, lo dice un brother
Vuol dire muoviti pure se fuori
Prendono il sole
Fancul0 dodici

Lo spoiler del brano in strada

Prima dell'uscita di "Sirio" dello scorso 8 aprile, la presentazione della tracklist del progetto è stata modificata più volte dallo stesso rapper milanese. Ai brani presenti infatti, pian piano venivano aggiunti alcuni collaboratori: inizialmente solo "Bugia" aveva un feat annunciato, con la stella canadese Tory Lanez. Nel tempo invece, pian piano sono usciti fuori i nomi prima di Noyz Narcos in "Top Boy" e poi di French Montana in "Puto" a. L'ultimo a esser reso noto è stato proprio Sfera Ebbasta nel brano "Piove". Tutto ciò è accaduto a pochi giorni dall'uscita dell'album, in una promozione commerciale del progetto in strada, che vedeva Lazza girare per i quartieri di Milano, pompando nelle casse alcuni skit di "Sirio". Le storie Instagram di persone presenti all'evento di promozione facevano notare una seconda voce nello spoiler di "Piove", che pian piano si è dimostrata essere quella di Sfera Ebbasta, facendo impazzire il pubblico.

Irama cambia tutto e si affida a Shablo: nel nuovo album anche Sfera Ebbasta, Rkomi, Gué e Lazza
Irama cambia tutto e si affida a Shablo: nel nuovo album anche Sfera Ebbasta, Rkomi, Gué e Lazza
Sfera Ebbasta e Angelina Lacour svelano il sesso e il nome del bebè in arrivo
Sfera Ebbasta e Angelina Lacour svelano il sesso e il nome del bebè in arrivo
Dopo Pablo e Happy Birthday, Sfera Ebbasta diventa "Italiano" con il producer RVSSIAN
Dopo Pablo e Happy Birthday, Sfera Ebbasta diventa "Italiano" con il producer RVSSIAN
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni