Francesco Kekko Silvestre dei Modà (foto di Simone Di Luca)
in foto: Francesco Kekko Silvestre dei Modà (foto di Simone Di Luca)

"Testa o croce" è il nuovo singolo dei Modà di cui Fanpage.it vi mostra il video in anteprima. La canzone è quella che dà il titolo al settimo album della banda formata da Francesco "Kekko" Silvestre, Enrico Zapparoli, Diego Arrigoni, Stefano Forcella e Claudio Dirani. Un album, uscito lo scorso 4 ottobre, che è stato certificato oro e che si compone di un nuovo tassello, il video del brano che il cantante ha voluto dedicare all’amico Cash – che è anche il titolo del suo libro uscito per Mondadori nel 2018 -, in cui si racconta quel momento della vita in cui puoi "lanciare una monetina o seguire il cuore per scegliere la strada da percorrere". Il video è stato girato da Stefano Lari e tratto dallo script scritto dallo stesso Francesco Silvestre (la produzione è Double Vision – Film & More).

Il significato di "Testa o croce"

La band è protagonista di questa canzone che, come spiega proprio Kekko Silvestre a Fanpage.it, è dedicata "a chi si sente sempre giudicato, perché le persone hanno la cattiva abitudine di giudicare tutti, anche quando non conoscono le storie e i percorsi dietro le scelte. Dimenticate le risate dei pagliacci e i giudizi di coloro che girano su se stessi come le bestie di un circo. Quello che dico sempre al nostro pubblico, anche durante i concerti, è: ‘Fregatevene! Andate avanti per la vostra strada. Abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore ovunque vi porterà e non permettete a nessuno di farvi sentire in colpa'".

Il testo di Testa o croce

Non ho ancora superato quella linea
Che mi separa dall'inferno
C'è chi crede di esser salvo per due mance
Date in chiesa il pomeriggio
E c'è chi ancora crede di guidare in pista
In pieno centro cerca il podio su una tomba
Le parole dei codardi hanno il peso
Hanno il peso delle piume
Le risate dei pagliacci puoi sentirle
Puoi sentirle eccome

Ridi, ridi, ridi, ridi pure
Che a me viene da star male
Se ripenso a chi diceva
Tutto torna se sai dare
Sotto un cielo che mi invoglia
Neanche stelle so rubare
Testa o croce non esiste
Se decide il cuore

Viva il circo se le bestie
Poi le fanno le persone
Viva il viaggio senza meta
Viva il tempo di cambiare
E viva il senso di toccare ancora il fondo
Per poi trovarsi a dominare l'universo
C'è da dire che di giorno vedi meglio
Tutte quelle sfumature
Che la notte precedente per il sesso
Affogavi nel bicchiere

Ridi, ridi, ridi, ridi pure
Che a me viene da star male
Se ripenso a chi diceva
Tutto torna se sai dare
Sotto un cielo che mi invoglia
Neanche stelle so rubare
Testa o croce non esiste
Se decide il cuore

Ridi, ridi, ridi, ridi pure
Che a me viene da star male
Se ripenso a chi diceva
Tutto torna se sai dare
Sotto un cielo che mi invoglia
Neanche stelle so rubare
Testa o croce non esiste
Se decide il cuore

Il tour dei Modà nei Palasport

Dopo le 6 date di anteprima del tour del Testa o croce tour 2019/2020, che ha registrato il tutto esaurito, la band tornerà live a partire da marzo: il 6 e 7 marzo al PalaCatania di Catania, il 10 marzo al PalaSele di Eboli (SA), il 13 e 14 marzo al PalaFlorio di Bari, il 17 marzo al Palasport di Reggio Calabria, il 20 marzo al Palazzo dello Sport di Roma, il 24 marzo all’RDS Stadium di Genova, il 28 e 29 marzo al Mediolanum Forum di Assago (MI) fino alla chiusura, il 2 maggio all’Arena di Verona. "Tornare sul palco è il momento più bello dopo questa pausa, perché è la dimensione da cui arrivano i Modà" ha spiegato la band.