Probabilmente non l'avrete mai ascoltata per radio eppure "Tesla" è senza dubbio una delle canzoni più ascoltate e cantate di questi ultimi mesi. La canzone, infatti, è uno dei singoli di "20", secondo album  (primo per Sto Records, nel cui roster è entrato l’11 dicembre 2016) di Capo Plaza, trapper di Salerno che in questi mesi è costantemente nelle prime posizioni della classifica FIMi degli album più venduti (e ascoltati in streaming) del Paese. "Plaza è il nome nelle piazze" canta Luca D'Orso da Salerno, classe 1998, e sicuramente uno dei nomi più promettenti – anche se ormai ha passato il confine del ‘promettente' – del panorama trap italiano, quello di cui, per capirsi, fanno parte cantanti come Sfera Ebbasta, Ghali – anche se per rapper di origini tunisine ci vorrebbe una definizione a parte – Rkomi, Vegas Jones, Tedua e Achille Lauro, per citarne alcuni.

Chi è Capo Plaza

Con "20", infatti, Capo Plaza è riuscito a prendersi anche la prima posizione della classifica e nonostante l'album sia ormai uscito lo scorso aprile nelle ultime settimane ha altalenato tra la seconda e la terza posizione, restando sul podio. "Tesla" è una delle canzoni più ascoltate in streaming questa estate, come ha dimostrato la classifica speciale pubblicata da Spotify, la principale piattaforma streaming del Paese, piazzandosi alle spalle solo di "Nera" di Irama e di "Amore e Capoeira" di Takagi e Ketra, ma mettendosi alle spalle artisti come Baby K, Fedez e J-Ax e Gemitaiz. Prodotto da AVA, Charlie Charles e Daves The Kid la canzone vede anche la collaborazione di DrefGold e soprattutto, ancora una volta, di Sfera Ebbasta, re della trap italiana che per primo ha scommesso sul ragazzo che si era fatto notare per pezzi come "Allenamento #2", "Giovane Fuoriclasse", "Ne è valsa la pena" (con Ghali) e "Non cambierò mai" (queste ultime tre contenute proprio in "20").

Cosa significa Tesla

La canzone è in breve tempo diventata la sua più ascoltata su Spotify, mentre il video, uscito due mesi fa, è a 22 milioni di views, dietro solo a "Giovane Fuoriclasse" (uscito, però, 10 mesi fa). Il testo riprende quelle che sono alcune delle immagini principali di cui si nutre il genere, ovvero soldi, potere, donne e l'immancabile Purple Drunk (o lean e sizzurp). Già dal titolo il cantante comincia a giocare con le parole dal momento che da una parte la Tesla è un'azienda specializzata nella produzione di veicoli elettrici, ma è anche un modo per definire l'MDMA (Orange Tesla): "In tasca soldi da soli, voglio una Tesla arancione" canta DrefGold, anche se immancabile è il riferimento al cambiamento di status avvenuto in pochi anni. Come già Sfera e Ghali, anche Capo Plaza ci tiene a specificare come è cambiata la sua vita in questi ultimi anni: "Manco lo immaginavo questo, mamma guarda come volo adesso, in un cinque stelle, prima stavo nel campetto" e immancabile anche il riferimento alla madre, come i suoi due pigmalioni insegnano. Riferimenti pop, come quelli a Scarface e quelli alla Purple Drunk ("Il bicchiere è sempre pieno e viola", "Nulla mi calma bevo la mia bevanda. Succo rosa sono una kanaglia" canta sempre DrefGold) per il cantante da cui i fan aspettano il prossimo colpo.