Una storia che non smette di essere tramandata, anche attraverso le challenge su TikTok. Si parla di Mina e del suo 30° album in studio, "Mina con bignè", uscito nel 1977 e che segna la fine degli album doppi pubblicati dall'artista tra il 1972 e il 1977. Il progetto è tornato alla luce prepotentemente su TikTok negli ultimi giorni, grazie a una delle canzoni contenute nel Lp: "Ma che bontà", scritta dal compositore Enrico Riccardi. Un successo che si deve alla creatività dei creator dell'applicazione, che hanno utilizzato il ritornello del brano per mostrare due tipi di contenuti: da una parte vengono mostrate le immagini di piatti dall'aspetto invitante, dall'altro lato video in cui gli utenti riservano complimenti all'estetica del proprio partner.

Il significato di Ma che bontà

Uno dei successi commerciali più importanti di Mina, sta rivivendo una seconda giovinezza attraverso la creatività della Gen Z, che sta utilizzando il brano "Ma che bontà", come sottofondo sonoro per una challenge su TikTok. Il brano, proveniente dal progetto "Mina con bignè", pubblicato nel 1977, originariamente uscito in coppia con "Mina quasi Jannacci" è stato scritto dal paroliere Enrico Riccardi e vede la cantante nei panni di una casalinga saccente, che non ha però le qualità culinarie per riconoscere alcuna pietanza. Tutto ciò si può riconoscere in ogni strofa del brano, in cui Mina ossessivamente chiede di capire quale cibo gli è stato servito, senza mai riconoscerlo: "Ma che gustino questa roba qua, vitello delle Ande? No? Bovino della Gallura? No? Ma che cosa sarà mai questa robina qua".

TikTok e il doppio utilizzo

Su TikTok la challenge è partita già qualche mese fa, con i profili di alcuni ristoranti e pizzerie che hanno cominciato a rilanciare video di ricette e preparazione di piatti, con in sottofondo Mina ad accompagnare il contenuto. Di giorno in giorno, la challenge #Machebontà ha incominciato a macinare numeri anche tra i creator che si sono dilettati in cucina, mostrando le proprie abilità, ma il cibo non è stato l'unico riferimento. Alcuni utenti hanno utilizzato il brano anche per descrivere le qualità del proprio partner, sia nei tratti estetici che caratteriali, rendendo ancora più virale il brano sulla piattaforma. Siamo arrivati a oltre 21mila video registrati con "Ma che bontà" in sottofondo, e il numero è destinato a crescere.

Il testo di Ma che bontà

Ma perché, come mai, ma perché
In cucina non ci entro mai, eh?
Cosa c'è nella padella
Mmm che profumino
Fai assaggiare un pezzettino?
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Vitello delle Ande?
No?
Bovino della Gallura?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua

Ma perché, come mai, ma perché
In cantina non ci vengo mai, eh?

Bello questo vino
Vino di una volta
Fai assaggiare un goccettino?
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Barolo delle Langhe?
No?
Aleatico dell'Elba?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua

Ma perché, come mai, ma perché
In gelateria non ci entro mai, eh?
Mmm che cioccolato
Dammi il cucchiaino
Fai assaggiare un pochettino
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che cos'è questa robina qua
Ma che bontà, ma che bontà
Ma che gustino questa roba qua
Cioccolato svizzero?
No?
Cacao della Bolivia?
No?
Ma che cosa sarà mai questa robina qua
Cacca?!