Shablo è tornato con "M' Manc" e lo ha fatto con il Re Mida della trap italiana, ovvero Sfera Ebbasta, che assieme a Geolier chiude il terzetto che si è preso la testa della classifica degli singoli più venduti della settimana. Il primo video/audio della canzone conta quasi 5 milioni di visualizzazioni e il video ufficiale, uscito da poco, pure macina visite e conferma Shablo come uno dei produttori di punta della nuova scena italiana. Questa volta punta principalmente su Geolier, stella nascente della scena napoletana – che canta il brano in napoletano (il titolo significa "Mi manchi"), oltre che sul fidatissimo Sfera di cui cura anche il management.

Il significato di M' Manc

Il brano gira attorno ai cliché romantici, la mancanza della donna amata ("Non mi stanco mai a dirti che mi manchi Anche quando è tarda notte e io mi sveglio per pensarti, yeah, yeah Basta, che non mi dici: "Basta" E che quando ti chiamo, non stacchi, rispondi"), l'idea di non innamorarsi più ("Mità de femmene ’ncopp' ‘o munno nun so' pe' me nun m'annammoro cchiù ‘e nisciuna, ammò, ma nun saccio ‘o pecché") e dello stare lontani come soluzione per entrambi ("Vabbè, comunque lascia stare Dice sempe ‘e stesse ccose, ca te manco e po' nun è overo Ca nun c"a faje a sta' senza ‘e me, ma je veco ca senza ‘e me staje meglio Forse je e tte simmo fatte pe' sta luntano, no ‘nzieme").

Il testo di "M' Manc"

Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ’a notte, m'affogo si sto sunnano, yeah, yeah
Basta ca nun me dice: "Basta"
E ca quanno po' te chiammo, nun stacche, rispunne e me parle

Mità de femmene ’ncopp' ‘o munno nun so' pe' me
Nun m'annammoro cchiù ‘e nisciuna, ammò, ma nun saccio ‘o pecché
Si ce rifliette ’e ccose giuste ca po’ nun fanno pe' me
Popo pecché sî troppo giusta quindi nun puo' sta cu'mme
No no, pure je ‘nu juorno aggia murì, ma no’ mo
Già da criaturo ‘e ccose giuste nun erano giuste
Quanno m'abbracce metto ‘o tiempo a slo-mo
(‘O tiempo a slo-mo)
L'ammore buono è pe' ‘e persone assaje bone all'interno
No' pe' persone che buono nun teneno niente e a into teneno l'inferno
Si tu a m'aizà si cado ‘nterra
Pure senza trucco sî ‘a cchiù bella
Basta ca m'abbracce e si m'abbracce
Sento friddo pure si non è vierno

Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ‘a notte, m'affogo si sto sunnano, yeah, yeah
Basta ca nun me dice: "Basta"
E ca quanno po' te chiammo, nun stacche, rispunne e me parle
Non mi stanco mai a dirti che mi manchi
Anche quando è tarda notte e io mi sveglio per pensarti, yeah, yeah
Basta, che non mi dici: "Basta"
E che quando ti chiamo, non stacchi, rispondi (Brr, brr)

Fai una canna, che così ci passa (Mhm-mhm)
Questa incazzatura non ci fa parlare (No-no)
Tu mi guardi senza dire nulla (Ah-ah)
Ce l'hai scritto in faccia che sei presa male
Ma io per te morirei (Uh, per te morirei)
Senza pensarci due volte, tu lo sai che lo farei
E non so stare tranquillo quando non so dove sei (No, no)
Baby, giuro che non era la stessa cosa con lei (No-no)
Anche se ti dico: "Vai via" (Vai via)
Per la mancanza lascia un messaggio in segreteria (Brr, brr)
Dimmi che sono un bastardo e che, no, non sei più mia
Siccome tutte le volte io esco e sbatto le porte
Dopo ti sbatto più forte perché

Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ‘a notte, m'affogo si sto sunnano, yeah, yeah
Basta ca nun me dice: "Basta"
E ca quanno po' te chiammo nun stacche, rispunne e me parle
Non mi stanco mai a dirti che mi manchi
Anche quando è tarda notte e io mi sveglio per pensarti, yeah, yeah
Basta che non mi dici: "Basta"
E che quando ti chiamo, non stacchi, rispondi (Brr, brr)

Vabbè, comunque lascia stare
Dice sempe ‘e stesse ccose, ca te manco e po' nun è overo
Ca nun c"a faje a sta' senza ‘e me, ma je veco ca senza ‘e me staje meglio
Forse je e tte simmo fatte pe' sta luntano, no ‘nzieme
Pure si amma sta male, ma è meglio sta male ca murì