La cover di "Amore e Capoeira" di Takagi e Ketra (particolare)
in foto: La cover di "Amore e Capoeira" di Takagi e Ketra (particolare)

"Amore e capoeira", la nuova canzone estiva dei due Re Mida della produzione italiana Takagi e Ketra, che questa volta si sono serviti della collaborazione di Giusy ferreri e Sean Kingston, è, al momento, la hit dell'estate 2018, stando almeno ai numeri. Numeri che dicono che è la canzone al primo posto nella classifica FIMI dei singoli che unisce download e ascolti in streaming, e terza tra quelle più trasmesse dalle radio, in salita, tra l'altro, stando a quanto comunicato da EarOne, con quasi 18 milioni di visualizzazioni per il video su Youtube. Insomma, non male per i due che hanno piazzato tutti e tre i singoli usciti a nome loro tra i più ascoltati: tutto è partito da "Lesercito del selfie" che aveva la collaborazione, alla voce, di Arisa e di Lorenzo Fragola e che entrò di diritto nei tormentoni del 2017 (con un video da oltre 100 milioni di views, mentre qualche mese dopo fu la volta di "Da sola/In the night" con, alla voce, Elisa e Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti, sempre se non si vogliono prendere le sole produzioni che vedono, tra l'altro, nel curriculum, la canzone col video italiano più visto di sempre su Youtube, ovvero "Roma-Bangkok" di Baby K.

Takagi e Ketra vanno in Brasile

Dopo le sonorità anni 60 e quelle retrowave italo-disco, con "Amore e capoeira", uscito l'1 giugno, Takagi e Ketra cambiano ancora una volta stile e questa volta puntano sul "Baile do Favela, il ritmo brasiliano partito dai sobborghi di Rio e Sao Paulo" accompagnato dall'inconfondibile voce di Giusy Ferreri, che di hit ne sa qualcosa visto il successo, lo scorso anno di "Partiti adesso" – e della star giamaicano-americana Sean Kingston.

L'amore e la voglia di divertirsi

La canzone, accompagnata da un video girato nella favela di Tavares Bastos a Rio de Janeiro, sulle spiagge di Ipanema e Urca (Pan di zucchero) e davanti alla Scalinata Selarón, è un pezzo d'amore, che gioca sulla voglia di staccare con tutto e divertirsi dopo una storia, probabilmente finita male ("Avevo solo voglia di staccare, andare altrove non importa dove, quando, non importa come. Avevo solamente voglia di tirarmi su per non pensarti e poi lasciarmi ricadere giù"), ma il ritrovare la persona amata sconvolge i piani ("Cercavo un mare calmo e ho trovato te col vento così forte, non dirmi buonanotte, soltanto per stasera amore e capoeira, Cachaça e luna piena con me in una favela").

Che cosa sono la Capoeira e la Cachaça

Il Brasile la fa da protagonista sin dal titolo (oltre che dalla cover del singolo), con la Capoeira che è una danza tipica carioca, anzi, per dirla come spiega il dizionario è una "lotta nata in Brasile tra gli schiavi africani, simile a vedersi a una danza perché caratterizzata da movimenti eleganti e spettacolari e accompagnata da canti e strumenti a percussione", ma anche con la tipica Cachaça, ovvero un'acquavite "ottenuta dalla distillazione del succo di canna da zucchero" (via).