Alberto Urso, vincitore dell'ultima edizione di Amici Di maria De Filippi ha pubblicato il suo primo video. Il tenore siciliano, che all'ultimo istante ha avuto la meglio su Giordana Angi, infatti, ha reso disponibile sul suo canale appena nato il video della canzone "Accanto a te" che è il primo video pubblicato sul canale che al momento ha poco più di 3 mila iscritti, mentre il video viaggia verso le sue prime 100 mila ma crescerà ancora vista anche la visibilità del cantante che in questi giorni è impegnato in un lungo instore tour con cui sta portando il suo ultimo album "Solo" in giro per l'Italia per raccontarlo, ma soprattutto autografarlo, ai suoi fan.

La richiesta di perdono del protagonista

Il brano fa parte, appunto, del suo primo album "Solo" che contiene undici brani di cui nove inediti e uscito due settimane fa ha conquistato due quarti posti nella classifica degli album più venduti della settimana. Risultato che attende, però, il risultato di quello che avverrà dopo la prima settimana di instore e vendite fisiche maggiorate. Con questo singolo Urso ribadisce quello che è il suo campo d'azione, questo pop lirico (o opera pop) che prende un po' ispirazione dal Volo, con una spiccata propensione per il racconto d'amore e una produzione con pianoforte e archi che esplodono nel ritornello. La canzone che vanta anche la collaborazione della stessa Giordana Angi è una richiesta di un amante lasciato che chiede all'amata di tentare la strada della ricostruzione della loro storia d'amore: "Se ti guardo vedo un tempo che ha coraggio ed ha malinconia, un paesaggio eterno come Venezia e se stasera rimanessi di più se stasera ti fidassi anche tu potremmo ricominciare" canta Urso che non vuole nessun altro al suo fianco: "Non voglio mi sostenga qualcuno che non sia tu, perdona ora tutti gli sbagli, accanto a te mi riconosco, accanto a te io trovo un senso".

Il video del primo singolo

I ricordi e le speranze del cantante, che si esplicano nella canzone, sono riproposte anche nel video che porta la firma di Gaetano Morbioli, uno dei videomaker più amati dalla musica italiana. È una scelta semplice quella del regista che sceglie di mettere al centro il cantante e l'attrice Sara Matteucci che lo accompagna al pianoforte in una location dismessa, metafora, appunto, di questo amore raccontato in cui a un certo punto appare un cavallo, simbolo, immaginiamo, della forza dell'amore.