Si chiama "Le feste di Pablo" il nuovo singolo di Cara assieme a Fedez. Quasi due milioni di stream, quasi un milione di views per il lyric video, tormentone su TikTok e la testa della classifica FIMI dei singoli più venduti della settimana per questa riedizione del suo singolo assieme al cantante milanese. Poco più che ventenne, Anna Cacopardo, in arte CARA, si è subito fatta notare, e in meno di un anno dalla sua prima uscita discografica ha scalato le classifiche, confermando i buoni risultati dei precedenti "Mi serve" anche in versione remix con Samuel Heron, fino all'uscita de Le feste di Pablo nei mesi scorsi.

Chi è Pablo

Il brano è il racconto "di quella linea sottile posta tra tutto ciò che immaginiamo e tutto ciò che è reale" e anche "una ricerca costante di sensazioni che vorremmo provare all’interno della realtà e che, quando non ci riusciamo, ci rimangono impresse e pervadono l’immaginato" come ha raccontato in un'intervista a GingerGeneration a cui ha spiegato anche chi (non) è Pablo: "È la figura a cui tutti sicuramente pensano al primo ascolto. Una figura di certo controversa, ma che non è posta centralmente al significato del brano. È emblematica. Rappresenta il paradosso per eccellenza".

La collaborazione con Fedez

Per questa nuova versione della canzone CARA ha pensato a Fedez, con cui ha lavorato con la massima spontaneità, come si legge nella dichiarazione nella nota stampa: "Ho sempre pensato che tutto ciò che di migliore e di peggiore ci accade coincida il più delle volte con quello che non siamo in grado di prevedere e che spesso sia conseguente ai momenti passati più insospettabili. Quegli attimi spontanei e totalmente privi di velleità. In cui quello che succede è unicamente dettato dalla voglia istintiva di farlo succedere. Questo è ciò che si trova all’origine della collaborazione con Fedez. Un naturale confronto di musica e di vita, in uno studio vicino a Crema, la mia città. Uno scambio che mi ha lasciato tracce importanti, umanamente e musicalmente, lasciandone in seguito, come una conseguenza istintiva, anche all’interno delle feste di Pablo".

Il testo de Le feste di Pablo

Questa notte mi faranno santa
Questo parla, parla, c'ho la birra calda
Fin troppi italiani in Spagna
Lo diceva mamma, sì, però che alba

Tu cosa ricordi del weekend?
Una macchia di salsa Messico
Per il resto un sabato pessimo
Bacio qualcuno perché c'ho fame
E alla fine mi piace
E mi prendo il sole in prestito
E una borsa di un marchio estero
Dammi un passaggio a vedere il tramonto
Che è meglio del pronto soccorso
Mettimi tutta la notte in un cocktail
E fammela bere in un sorso
Devo lasciarti di nuovo
Vedo un cielo e ci volo
Non penso sia un problema alla mia età
Ra-ta-ta-ta-ta-ta-ta

Non credo all'anima gemella, però
Per tutto il tempo che ho
Farò peace and love
Come Yoko e John
Voglio i fuochi d'artificio, bom-bom
Stanotte è il Super Bowl
Esco fuori da me
Perché dentro quanta gente c'è?

Come alle feste di Pablo
Come alle feste di Pablo
Quanta gente, quanta gente c'è?
Belle le feste di Pablo

Pablo parla, parla, parla (Bla, bla)
Come un mantra, mantra, mantra (Ah, ah)
E poi mi pacca, pacca, pacca (Uh, uh)
Come quella sulla spalla (Grrah)
Mi dà una busta che non pesa tipo quella della spesa
Pablo sei un pacco tipo tipa con la sorpresa (Uoh)
Per quanto la vita può creare vari traumi
Un proiettile nel cuore ce l'ha solo Gino Paoli
Gli occhi rosso ciliegia
Dal tetto Milano mi pare Las Vegas
Non ti rispondo sui media
Però te lo giuro che c'ho un cuore mega
Necessito di un cuore nuovo
Confermo l'ordine su Glovo
Non penso sia un problema alla mia età
Tic, tic, tac

Non credo all'anima gemella, però
Per tutto il tempo che ho
Farò peace and love
Come Yoko e John
Voglio i fuochi d'artificio, bom-bom
Stanotte è il Super Bowl
Esco fuori da me
Perché dentro quanta gente c'è?

Come alle feste di Pablo
Come alle feste di Pablo
Quanta gente, quanta gente c'è?
Belle le feste di Pablo
Vieni alla festa di Pablo
Sono alla festa di Pablo
Quanta gente, quanta gente c'è?
Belle le feste di Pablo

Questa notte mi faranno santa
Questo parla, parla, c'ho la birra calda
Fin troppi italiani in Spagna
Lo diceva mamma, sì, però che alba
Sì, però con calma
Nella metro gialla c'è una luna tanta
Esco fuori da me
Perché dentro quanta gente c'è

Come alle feste di Pablo
Come alle feste di Pablo
Quanta gente, quanta gente c'è?
Belle le feste di Pablo
Vieni alla festa di Pablo
Sono alla festa di Pablo
Quanta gente, quanta gente c'è?
Belle le feste di Pablo