Aggiornamento: il rapper XXXTentacion è stato dichiarato ufficialmente morto.

Il rapper americano XXXTentacion era stato colpito da un colpo di pistola in Florida, stando a quanto riportano le cronache dagli Usa. Il rapper, una delle voci più influenti e note della trap d'Oltreoceano era stato ricoverato in condizioni gravissime. A Variety una fonte aveva confermato che era stato ferito gravemente, mentre TMZ riportava che  era stato trasportato in ospedale senza che ci fosse battito cardiaco.

La conferma della sparatoria

Fonti delle Forze dell'Ordine avevano confermato che l'incidente dovuto a una sparatoria a Deerfielf Beach in cui "un maschio adulto sarebbe stato trasportato in un ospedale". Sarebbero coinvolte più auto e più persone.

La dinamica dell'incidente

Sempre TMZ che per primo ha dato la notizia dell'incidente ha raccontato che il cantante sarebbe stato trasportato in ospedale in stato comatoso. L'incidente sarebbe avvenuto subito dopo che XXX era uscito da un negozio di motociclette, dove era entrato per fare acquisti, un uomo con una pistola sì sarebbe accostato all'auto e avrebbe fatto fuoco contro di lui. Alcuni testimoni hanno parlato di diversi colpi d'arma da fuoco e che in seguito all'incidente il cantante appariva come se fosse senza vita, notizia confermata poco dopo.

Una carriera in ascesa e i problemi legali

A una carriera in rapida ascesa, il rapper opponeva non pochi problemi legali. XXX era in attesa di apparire davanti a un giudice anseguito delle accuse di violenza domestica rivoltegli contro dalla sua compagna incinta e in generale deve difendersi da circa 12 capì d'accusa. Nei mesi scorsi Spotify, la principale piattaforma streaming al mondo aveva deciso di cancellare la sua musica, per rispettare la policy contro contenuti che potessero divulgare odio, salvo poi riproporli qualche settimana dopo.

L'ultimo album "?"

Il cantante era stato agli arresti domiciliari finché il giudice non glieli ha revocato per permettergli di andare in tour. XXX, il cui vero nome è Jahseh Dwayne Onfroy ha compiuto 20 anni lo scorso 23 gennaio e a marzo aveva pubblicato il suo secondo album "?" – seguito di "17" – che aveva debuttato al primo posto della Billboard 200, la classifica USA degli album più venduti.

Il ricordo di Kanye West

Sono cominciati gli omaggi sui social di amici e colleghi del rapper. Uno dei primi a volerlo ricordare e a volergli rendere omaggio, appena ufficializzata la morte del cantante, è stato Kanye West che su Twitter ha scritto: "Riposa in pace. Non ti ho mai detto quanto tu mi abbia ispirato finxhé eri tra noi. Grazie per essere esistito".

(L'articolo è stato aggiornato con la notizia della morte del cantante)