Una delle canzoni di Giordana Angi, seconda classificata nell'ultima edizione di Amici di Maria De Filippi, presenti nel suo album "CASA" si chiama "Quante volte ad aspettarti" ed è una lunga lettera al padre assente, di cui ha anche parlato durante la sua permanenza nella scuola di Maria De Filippi (come quando ad Ariana confidò: "Quando lo invito al mio primo saggio disse ‘Non ti verrò mai a sentire se prima non farai Sanremo'"): "Adesso che ti sto guardando in faccia e che sulla mia strada dei tuoi passi non c'è ancora traccia sarebbe stupido provare del rancore. Un seme resta un seme e chi lo pianta lo fa sempre per amore, quante volte ad aspettarti e tu, dov'eri? Quante notti sveglia e tu non c'eri" canta Giordana nella canzone.

Casa e la presentazione dell'album

Oggi la cantante è in giro per l'Italia per gli instore del suo ultimo album che sta presentando fisicamente in tutta Italia con un lungo tour che la terrà impegnata varie settimane, il suo album ha raggiunto anche la seconda posizione nella classifica di vendita FIMI e oggi è ancora terzo, e il suo nome è sempre più noto: non più protetta e autrice di Tiziano Ferro, ma artista con un volto e una voce. La sua popolarità, ovviamente, hanno anche riportato in auge la sua vita privata e non poteva non arrivare, quindi, anche l'intervista al padre Rodolfo.

Le parole del padre

E in un'intervista a DiPiù Tv proprio lui ridimensiona le accuse e il racconto della figlia: "Mia figlia Giordana, nelle sue canzoni, mi descrive come un padre assente. Credo che abbia le sue ragioni ma, allo stesso tempo, credo che esageri un po’. Sono stato tutto, ma non un padre assente. Non mi piace quando fa la vittima, diciamo quando fa l”orfanella’. Mi dà fastidio. La realtà è stata diversa. Dopo la separazione, mia moglie riprese a lavorare: essere un’hostess significa restare lontano da casa per molti giorni. Ecco, in quei giorni mi occupavo io di Giordana e di Elisa: facevo tutto, il padre, la mamma e il nonno. Avevo le chiavi di casa della mia ex. Ero sempre a disposizione" dice, difendendosi e spiega che un giorno, tornando a casa, non le trovò più: "Una sera tornai a casa e scoprii che mia moglie era partita con Giordana. Non mi aveva detto nulla, era partita e basta. Diciamo che avevamo litigato. Il giorno dopo partii per andare a cercarle. Mi fermai in Bretagna per tre mesi: vivevo in albergo, girovagavo e avevo fatto amicizia con il proprietario di un maneggio".