Antonello Venditti ha dovuto interrompere il concerto che stava tenendo a Parma perché è andato lungo e il Comune ha staccato la luce. Nel raccontarlo ride il cantante romano che ha voluto scusarsi con i fan che erano accorsi per vederlo nell'ambito della rassegna "Parma Città della musica" che si è tenuta all’interno della storica cornice del Parco della Cittadella e vedeva Venditti portare lo spettacolo con cui sta girando l'Italia, “Sotto Il Segno Dei Pesci”, con cui celebra i 40 anni di uno degli album più importanti della storia musicale italiana. Uno spettacolo molto lungo, in cui il cantante dà tutto se stesso al pubblico, ma che, evidentemente è stato troppo lungo per i canoni del Comune che praticamente non ha permesso lo svolgimento completo della serata.

Il commento del cantante: Ci hanno tolto la luce

"Stasera ha vinto l'Assessore, ci hanno fatto chiudere, non mi è mai capitato di finire un concerto perché qualcuno ci toglieva la luce, mi voglio scusare con le persone – ha detto Venditti in una diretta su Facebook -. È imbarazzante, mi arrivavano notizie dovete smettere il concerto perché è troppo lungo, però la gente si è divertita, anche noi, è stato uno dei più belli, sarebbe stato uno dei più belli. A questo punto do appuntamento agli amici e le amiche di Parma a Milano o a Roma, però credo che sia stato sufficiente" ha continuato, tra l'incredulo e il divertito per l'assurdità della situazione (solitamente ci si lamenta perché troppo corti, i concerti).

I prossimi appuntamenti: Milano, Roma e Londra

Questo di Parma era uno degli ultimi appuntamenti live per il cantante che ha dato appuntamento al concerto che terrà il prossimo 30 novembre al Forum di Assago di Milano, quello dell'8 marzo 2020 all'Eventim Apollo di Londra e soprattutto a quello che terrà il prossimo 20 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma, nella sua Roma dove torna per la quinta volta in un anno a portare i suoi successi, molti dei quali dedicati proprio alla Capitale.