73 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

I Rolling Stones annunciano Hackney Diamonds, primo album di inediti in 18 anni: “Speriamo piaccia”

I Rolling Stones hanno annunciato l’uscita, il prossimo 20 ottobre, di “Hackney Diamonds”, primo album di inediti da 18 anni a oggi.
A cura di Redazione Music
73 CONDIVISIONI
I Rolling Stones (foto di Mark Seliger)
I Rolling Stones (foto di Mark Seliger)

I Rolling Stones hanno annunciato il loro nuovo album "Hackney Diamonds" in uscita il 20 ottobre, durante un evento speciale tenuto a Londra e moderato da Jimmy Fallon. La band formata da Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood hanno pensato a una diretta Youtube per annunciare questo primo album di inediti dopo 18 anni, anticipato dal nuovo singolo "Angry". Nel 2016 avevano pubblicato "Blue & Lonesome",che però era un album in cui la band aveva riletto alcuni dei classici del blues, mentre per trovare l'ultimo album di inediti bisogna tornare indietro al 2005, quando pubblicarono "A Bigger Bang", che pure seguiva di otto anni "Bridges to Babylon". L'album prende il nome da un'espressione slang di Londra in cui i diamanti di Hackeny sono i vetri rotti di un parabrezza.

Le parole della band su "Hackney Diamonds"

La band non ha ancora svelato quale sarà la tracklist, benché si sa che conterrà 12 canzoni registrate in vari studio, tra Los Angeles, New York, Londra e Bahamas: "Non voglio esagerare, ma non avremmo pubblicato questo album se non ci fosse piaciuto davvero – ha detto Jagger al pubblico presente all'evento londinese -. Abbiamo detto che dovevamo fare un disco che amiamo davvero. Ne siamo abbastanza soddisfatti, non ne siamo entusiasti, ma speriamo che piaccia a tutti". L'album vede anche la partecipazione di artisti come Lady Gaga, Paul McCartney e Stevie Wonder oltre ad aver, in due canzoni, anche il contributo di Charlie Watts, lo storico batterista morto lo scorso anno: "Naturalmente c'è mancato incredibilmente, ma grazie a Charlie abbiamo Steve Jordan (che ha suonato nelle restanti dieci canzoni, ndr), che era il musicista che ci aveva raccomandato se gli fosse successo qualcosa".

Il video del primo singolo Angry

"Il tono dell'album è ‘angry', ma ci sono anche canzoni d'amore" ha detto Jagger citando proprio il singolo d'esordio che significa, appunto, "arrabbiato" e il cui video è stato girato da Francois Rousselet e di cui è protagonista Sydney Sweeney, attrice di White Lotus e Euphoria. Se ci hanno messo tutti questi album è perché sono pigri, ha scherzato Jagger, mentre Richards ha spiegato che la loro dimensione ideale è quella live anche se lo studio serve a ritrovarsi e scambiarsi idee: "Suonare dal vivo è il Santo Graal per un complesso, ma registrare in studio è dove ci ritroviamo a scambiare idee senza interferenze. Quando funziona è fantastico". La band ha realizzato l'album – prodotto da Andrew Watt – molto velocemente, confermando quello che si era ripromesso quando avevano deciso di registrarlo e così nel dicembre 2022 sono entrati in studio e a San Valentino lo hanno chiuso.

La collaborazione con Lady Gaga

Benché resti un po' di mistero sulle collaborazioni, all'Associated Press Mick Jagger ha spiegato com'è avvenuto l'incontro con Lady Gaga, che partecipa al brano "Sweet Sound of Heaven". La cantant, infatti, stava registrando nello studio a fianco al loro mentre erano a Los Angeles ed è finita sull'album perché ha deciso di passare a salutarli. Lady Gaga, infatti, è entrata, si è avvicinata a Mick Jagger e hanno cominciato a cantare assieme: "L'ha cantata dal vivo e poi siamo entrati e l'abbiamo riordinata un po'".

73 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views