Per "Amore che torni" i Negramaro scelsero di partire con un brano e un video (di "Fino all'imbrunire") che strizzavano l'occhio alla retromania ispirata a "Stranger Things". Prospettiva completamente ribaltata, invece per l'annuncio del loro nuovo singolo che, almeno dalla grafica, pare guardare al futuro. Non sappiamo se il tappeto di synth influenzerà e come il nuovo suono della band capitanata da Giuliano Sangiorgi, ma sappiamo che l'immaginario di cui disponiamo è un immaginario fantascientifico, asimoviano. Si chiama "Contatto" il primo capitolo del nuovo lavoro della band pugliese che uscirà il prossimo 9 ottobre per la loro etichetta storica, Sugar, e farà da antipasto all'album omonimo la cui uscita è prevista per il 13 novembre.

Il nuovo singolo "Contatto"

Il brano è stato prodotto da Andrea Mariano e nella nota stampa è stato descritto come "un brano dalla ritmica pulsante, atmosfere plananti piene dei ‘sogni fatti per arrivare qui'". Lo stesso Giuliano Sangiorgi lo descrive così: "Insieme, si fa meno fatica a restare in piedi. I nostri corpi in equilibrio, si sostengono a vicenda. Il contatto è una cosa che cerchiamo da sempre. Può sopperire all’assenza di parole…Può riempirsi di tutte le nostre vite e trasferirle da un sogno all’altro. “Salva contatto”… sì, fatto! Salviamo il contatto… sulla pelle!".

17 anni di Negramaro

Sono passati tre anni, quindi, dall'ultimo lavoro in studio – certificato doppio disco di platino – e la band ha attraversato un periodo non semplice a causa dell'emorragia cerebrale che ha colpito Lele Spedicato. Un momento che ha unito ancora di più la band e ha portato alla creazione della canzone "Cosa c'è dall'altra parte", presentato a sorpresa durante la prima tappa del loro tour che si tenne a Rimini il 14 febbraio 2019. I Negramaro sono, ormai, una delle principali band italiane e "Contatto" segna il decimo lavoro di una discografia che parte da lontano, da quel "Negramaro" del 2003 e che col tempo li ha portati alla collaborazione con artisti internazionali come OneRepublic e Dolores O’Riordan e a essere la prima band a suonare allo Stadio San Siro e all'Arena di Verona.