I Muse hanno annunciato il loro nuovo "Simulation Theory World Tour 2019", la serie di concerti che seguirà la pubblicazione del loro ultimo album "Simulation Theory" la cui uscita è prevista il prossimo 9 novembre, pochi giorni prima della loro ospitata nella finale di X Factor  2018 in onda alle 21.15 su Sky Uno e in diretta dal Mediolanum Forum di Assago. Un'anteprima da super ospiti prima del loro ritorno in Italia nel 2019 quando faranno tappa nel nostro Paese per due date attesissime a Roma e Milano. La band, infatti, ha annunciato che torneranno ancora nel nostro Paese dopo il successo di San Siro nel 2010 e dello Stadio Olimpico del 2013, quando trassero anche il film concerto "Muse – Live at Rome Olympic Stadium" diretto da Matt Askem: Matt Bellamy, Dominic Howard e Chris Wolstenholme, quindi, suoneranno venerdì 12 luglio allo Stadio San Siro di Milano e sabato 20 luglio allo Stadio Olimpico di Roma.

Come acquistare i biglietti

I fan che hanno preordinato Simulation Theory (solo via http://www.muse.mu) entro il 9 novembre avranno il primo accesso ai biglietti a partire dal 13 novembre alle 10 (ora locale), mentre saranno in prevendita su virginradio.it e per i possessori di American Express dalle ore 10 del 14 novembre, per gli iscritti My Live Nation dalle ore 10 del 15 novembre e su TicketMaster, Ticketone e in tutti i punti vendita autorizzati dalle ore 10 di venerdì 16 novembre. The Simulation Theory World Tour presenterà anche il pacchetto Enhanced Experience "che consente l'accesso a un esclusivo Pre-Show Party in Mixed Reality, sviluppato da Microsoft, con tre giochi di realtà virtuale originali, ispirati alle tracce di Simulation Theory. I vantaggi aggiuntivi di Enhanced Experience includono un biglietto premio per il concerto, un poster specifico, un'esperienza fotografica interattiva con oggetti di scena e cimeli degli ultimi video della band e altro ancora" si legge dalla nota stampa che accompagna la notizia del tour.

Il nuovo album è "Simulation Theory"

"Simulation Theory" – che esce a tre anni dall'ultimo "Drones" – è l'ottavo album della band inglese, che negli anni è diventata una delle band più amate al mondo: undici brani prodotti dalla band, insieme a diversi produttori rinomati tra i quali Rich Costey, Mike Elizondo, Shellback e Timbaland. Ogni canzone, poi, sarà accompagnata da un video, in un progetto audio visuale che negli ultimi anni sta diventando sempre più frequente.