I Daft Punk (ph Jason Merritt/Getty Images)
in foto: I Daft Punk (ph Jason Merritt/Getty Images)

I Daft Punk torneranno appena possibile, e lo faranno per la colonna sonora di un film di Dario Argento. A svelarlo è lo stesso regista in un'intervista a Repubblica in cui parla del suo prossimo film "Occhiali neri" che il regista descrive come il suo ritorno al giallo. E per farlo ha scelto una delle coppie più note della musica mondiale di questi ultimi anni. La coppia francese, infatti, è una di quelle che ha cambiato un certo modo di muoversi tra elettronica e dance, autrice 4 album come l'esordio del 1997 "Homework" il seguito "Discovery" del 2001 o l'ultimo, acclamato, "Random Access Memories" del 2013. Stando a quanto spiega Argento, che per questo film ha scelto come protagonista la figlia Asia, sono stati i due artisti a chiedergli di lavorare assieme.

Perché i Daft Punk per la soundtrack di Occhiali neri

Argento dice che sarà "uno dei miei [film] più interessanti, così dice chi ha letto la sceneggiatura, compresi i Daft Punk, che firmano la colonna sonora. Sono miei estimatori, conoscono tutto il mio cinema. Da amici francesi hanno saputo che giravo un nuovo film e mi hanno telefonato: ‘Vogliamo lavorare con te'. Ci sentiamo spessissimo, ‘tra poco ti inviamo i primi brani', sono entusiasti. Verranno a Roma appena possono" ha chiuso il regista. Non resta da capire, quindi, quand'è che le misure restrittive sia italiane che francesi permetteranno la possibilità di spostarsi da un Paese all'altro e di poter ricominciare a fare riprese per i film, così da permettere a Thomas Banghalter e Guy-Manuel de Homem-Christo di andare a Roma.

Daft Punk autori della colonna sonora di Tron:Legacy

Dario Argento è noto anche per le colonne sonore dei suoi film (uno su tutti quello di "Profondo rosso" scritta dai Goblin), ma anche i daft Punk non sono all'esordio. Il film di Argento, ìinfatti, sarà il loro primo lavoro a una colonna sonora da 2010 a oggi. Fu in quell'anno, infatti, che il duo francese  lavorò alla soundtrack di "Tron: Legacy", mentre il loro lavoro più recente è quello a "Starboy" di The Weeknd, mentre "Random Access Memories" resta l'ultimo album firmato a proprio nome.