162 CONDIVISIONI
24 Aprile 2014
16:39

Gogol Bordello, Afterhours e Battiato: a maggio il Cilento si veste di musica

Due festival in uno dei luoghi più incantevoli d’Italia. Tra maggio e giugno in Cilento arrivano alcuni tra i nomi più interessanti del panorama nazionale e internazionale: Rava, Dente, Brunori, Battiato, Le Luci della Centrale Elettrica e Rocco Hunt.
162 CONDIVISIONI

Update: l'organizzazione di VIVIAMOCILENTO annuncia il rinvio del Festival a causa del maltempo; riportiamo dal comunicato stampa:

Slow Festival VIVIAMOCILENTO originariamente previsto dall’1 al 4 maggio con escursioni in barca, degustazioni e concerti all’aperto nei comuni di Pollica, Castellabate, Camerota, Pisciotta Casal Velino, Montecorice, Centola e Sapri, viene rinviato a fine maggio a causa delle condizioni meteorologiche avverse previste nei prossimi giorni.

“Rispettiamo la natura, i suoi tempi e i suoi segnali. Non abbiamo fretta.

Ci scusiamo dei possibili disagi e chiediamo a tutti di avere pazienza e lasciare che il Tempo con le sue stagioni faccia il proprio corso. Aspettiamo che la Natura ci regali splendide giornate per assaporare al meglio tutte le sorprese che Il Festival e le splendide terre del Cilento CI riservano.

Il Cilento si conferma una meta ormai fissa per chi ama la buona musica italiana (e non solo). Anche quest'anno una delle costiere più belle d'Italia sarà protagonista di ben due Festival che si terranno nel mese di maggio e inizio giugno. Il primo, in ordine di tempo, è "VIVIAMOCILENTO" che giunge alla sua seconda edizione che ha come tema portante "Slow is different" ("Lento è differente"), che dà l'idea del bisogno di rallentare con un ritmo scandito da passi, note e assaggi, musica, poesia, buon cibo e storia.

Sono tanti e importanti i nomi che si alterneranno sui palchi delle diverse città che ospiteranno la rassegna dall'1 al 4 maggio (Pollica, città Slow, patria della dieta mediterranea e Bandiera blu per il mare pulitissimo, Castellabate uno dei Borghi più belli d’Italia tutelato dall'Unesco, Camerota, la perla del Cilento, rinomata per Cala Bianca eletta da Legambiente la spiaggia più bella d’Italia, il borgo medievale di Pisciotta presidio Slow food per le alici di menaica e rinomata per i suoi ulivi millenari, Casal Velino nota per l’antica Cappella di San Matteo,Centola con la sua roccia spettacolare sopra e sotto il mare di Palinuro e Sapri, cuore del Golfo di Policastro. Ogni giornatasi concludein bellezza con i concerti seraliin location suggestive come Torre Caleo ad Acciaroli, il Castello dell’Abate a Castellabate, il lungomare di Sapri e di Agnone, laMarina di Pisciotta e il Borgo di Palinuro, e il Porto turistico di Casal Velino).

GLI OSPITI

Ci sarà il jazz di Enrico Rava che assieme al giovane pianista Giovanni Guidi aprirà le danze l'1 maggio a Castellabate. A Casal Velino, lo stesso giorno, toccherà all'Eugenio Bennato Trio, mentre il 2 saranno i Marlene Kuntz a presentare il loro ultimo album "Nella tua luce" a Marina di Camerota, mentre gli Afterhours porteranno il loro tour di "Hai Paura del buio?" (il loro album uscito 17 anni fa che li consacrò come una delle band di riferimento del panorama musicale nazionale) il 3 maggio a Pollica. Sempre a Pollica, il 4 maggio, toccherà a Brunori prima e Dente poi. David Riondino con Peppe Frana e Ensemble Ambragrigia saranno protagonisti il 3 maggio a Centola, mentre Raiz e Fausto Mesolella porteranno i classici della canzone napoletana rivisitati il 4 maggio a Sapri. Ci saranno inoltre Maria Pia De Vito accompagnata dal talentuoso pianista gallese Huw Warren, (2 maggio Pisciotta) il cantastorie Mario Incudine che presenterà con il suo trio “BedduGaribbardi”, il racconto musicale dello sbarco dei Mille in Sicilia (2 maggio, Pisciotta), il pianista jazz ammirato da Herbie Hancock Antonio Farao e il suo trio, (1 maggio Castellabate),Mezcla e Posteggiatori tristi (1 maggio Montecorice)  con il loro repertorio di canzoni della posteggia napoletana, Antunzsmask, Hybrida, Sonatin for a jazz funeral, Joseph Martone and the Travellingsouls, The Lef, Guido Maria Grillo (2 maggio, Camerota). Tutti i concerti del festival sono gratuiti eccetto Afterhours, Marlene Kuntz, Dente.

Oltre alla musica, ovviamente, si sfrutteranno al massimo le bellezze paesaggistiche e il cibo del Cilento, Patrimonio dell'Unesco: sono previste, infatti, escursioni guidate alle aree marine protette e agli scavi archeologici di Elea Velia e la degustazione delle tipicità gastronomiche cilentane (Acqua Cecata, Acqua Sale, Alici ‘mbuttunate, Cannoli, Cavatielli alla cilentana, Ciambotta, Fusilli con la mollica) e ascoltando i concerti mattutini dei promettenti musicisti del Circuito Cilento Sona.

MEETING DEL MARE

A fine maggio, invece il Meeting del Mediterraneo compie 18 anni e si fa maggiorenne. Il Festival creato da don Gianni Citro è ormai un punto di riferimento per il sud Italia per la prima volta si apre a un ospite internazionale. A Marina di Camerota, infatti, arrivano i Gogol Bordello, la band di Eugene Huntz amata da Madonna. La band porterà in Cilento il live di “Pura Vida Conspiracy", il loro ultimo lavoro. Ma il Meeting parla soprattutto italiano e vedrà alternarsi sul palco dal 30 maggio al 2 giugno, come headliner, alcuni tra i nomi più amati della musica italiana. Il 30 maggio apre quello che è uno dei nomi più chiacchierati del rap nostrano, ovvero Rocco Hunt, vincitore delle nuove proposte di Sanremo e autore di  "‘A verità", l'album che l'ha tenuto per due settimane in testa alle classifiche di vendita. Il 30 maggio tocca a Vasco Bronti, ovvero, Luci della centrale elettrica uscito poche settimane fa con "Costellazioni" che ha confermato Brondi come uno dei cantori più amati dal pubblico. L'1, come detto, toccherà ai Gogol Bordello, mentre chiuderà la rassegna il Maestro Franco Battiato. A fianco ai nomi principali, però, ci saranno tutta una serie di gruppi apprezzati, dai Foja ai Sangue Mostro, fino agli Shak&Speares. Anche per questo festival la musica è la colonna portante, a cui, però, si affiancheranno mostre, incontri, danza, performance artistiche e altre iniziatiche che saranno a ingresso gratuito così come tutti i concerti.

162 CONDIVISIONI
Roy Paci: "Non definite Taranto anti concertone, il primo maggio è di tutti"
Roy Paci: "Non definite Taranto anti concertone, il primo maggio è di tutti"
Ecco la riedizione di "Hai paura del buio?", capolavoro degli Afterhours
Ecco la riedizione di "Hai paura del buio?", capolavoro degli Afterhours
Corrado Augias torna in tv con La Gioia della Musica, un programma alla scoperta della classica
Corrado Augias torna in tv con La Gioia della Musica, un programma alla scoperta della classica
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni