Nina Zilli e Gianna Nannini
in foto: Nina Zilli e Gianna Nannini

Dopo settimane di stanca, in cui i tormentoni coprono il silenzio discografico di agosto, lentamente si torna alla normalità e alle uscite di nuovi album. In Francia questo momento ha un nome e si chiama "rentrée", in Italia il nome non c'è ma i risultati sono gli stessi, ovvero il ritorno di novità, nel caso specifico, discografiche. Un discorso che vale anche a livello nazionale, anche se in questi giorni qualche uscita interessante la si è comunque vista, tipo l'uscita del nuovo album di Kesha, la cantante americana che l'11 agosto scorso è uscita con "Rainbow", che toccherà la prima posizione della classifica americana di Billboard, mentre il 18 è uscito anche il nuovo album dei Grizzly Bear, "Painted Ruins", molto atteso tra quelli in uscita in questa seconda metà del 2017.

Archiviati i primi sei mesi, con un podio, tra gli album più venduti dell'anno, che ha visto in prima posizione "Perdo le parole" di Riki, finalista dell'ultima edizione di "Amici", "Comunisti col Rolex" della coppia Fedez e J-Ax e "Le migliori" di Mina e Celentano, uscito nel 2016, c'è ancora qualche cartuccia da sparare per cercare di introdursi nella classifica che sarà completata tra qualche mese. L'1 settembre, ad esempio, arrivano il nuovo cofanetto di Elisa "Soundtrack 97-17" che raccoglie, appunto, la sua carriera discografica anticipando il triplo appuntamento all'Arena di Verona, il nuovo album di Nina Zilli "Modern Art", il ritorno del rapper Ensi "V", mentre a livello internazionale l'attesa è alta per il ritorno ufficiale, sulla lunga distanza, degli LCD Soundsystem che escono con il nuovo “American dream”.

L'8 settembre, invece, torna Il Cile con "La vita facile", anticipato dal singolo “Era Bellissimo” e dal video del brano “La Fate Facile”, e uno dei nostri migliori artisti di musica elettronica, ovvero Godblesscomputer che pubblicherà il nuovo "Solchi", mentre a livello internazionale l'attesa è alta per i The National, che tornano a 4 anni di distanza da "Trouble Will Find Me" con "Sleep Well Beast". L'uscita principale del 15 settembre – tutti gli album escono di venerdì – è senza dubbio quella di Caparezza che torna con l'album "Prisoner 709" registrato ancora una volta con la collaborazione di Chris Lord-Alge, da non perdere anche il ritorno dei Foo Fighters con "Concrete and Gold", mentre per chi preferisce suoni più elettronici potrà accogliere il ritorno dei Ninos Du Brasil che pubblicano "Vida Eterna" per La Tempesta International e Hospital Productions.

La settimana successiva tornano i The Killers con il nuovo “Wonderful Wonderful”, mentre in Italia è la volta del nuovo di L'Aura, con il concept album "Il contrario dell'amore" ispirato alla musica degli anni '60, '70 e '90, quello dell'ex La Crus Mauro Ermanno Giovanardi con "La mia generazione", oltre all'esordio del quartetto Le Deva, formato da Greta Manuzi e Verdiana da Amici, Roberta Pompa da X Factor e Laura Bono che pubblicano "4", mentre il 29 escono "Valelapena" di Roy Paci & Aretuska e "Tonight" dei Fitness Forever.

Attesi nei prossimi mesi anche la raccolta di Niccolò Fabi “Diventi Inventi 1997 – 2017” che uscirà il 13 ottobre, il nuovo di Gianna Nannini che arriva il 27 ottobre con quindici brani inediti, l'edizione internazionale di "Love life peace" di Raphael Gualazzi, il nuovo album di inediti di Biagio Antonacci il 10 novembre, quello di Cesare Cremonini che vedrà la luce il 24 novembre, i nuovi di Alessio Bernabei, Wrongonyou e chissà che questo 2017 non regali anche qualche sorpresa inaspettata.