182 CONDIVISIONI
20 Novembre 2020
10:57

Gianni Morandi ricorda Martina Bonaretti, la ragazza di 21 anni morta per Covid

Gianni Morandi è sconcertato dalla morte per complicazioni da Covid di una ragazza di 21 anni. Lo dice durante un’intervista a Massimo Giletti su Rtl 102.5, nella trasmissione condotta dal presentatore e da Luigi Santarelli. Il cantante è stato chiamato per discutere un po’ della situazione attuale nel Paese, tra Covid, decessi e il Natale che verrà.
A cura di Redazione Music
182 CONDIVISIONI

Gianni Morandi è sconcertato dalla morte per complicazioni da Covid di una ragazza di 21 anni. Lo dice durante un'intervista a Massimo Giletti su Rtl 102.5, nella trasmissione condotta dal presentatore e da Luigi Santarelli. Il cantante è stato chiamato per discutere un po' della situazione attuale nel Paese, tra Covid, decessi e il Natale che verrà, che in questi giorni pare essere uno degli argomenti preferiti di discussione. Morandi è partito spiegando che sta sentendo tante persone spiegare che il virus esiste, eccome, che gli dice che "non si può scherzare con il virus, non è vero che non esiste, non è vero che prende solo i vecchi".

Il pensiero a Martina Bonaretti

E per rafforzare questa idea, Morandi dedica un pensiero a Martina Bonaretti la ragazza di 21 anni morta nei giorni scorsi a causa del Covid, appunto: "Per esempio ieri è morta una ragazza di 21 anni qui a Bologna, io sono sconcertato". La ragazza è una delle vittime più giovani del virus: dopo averlo contratto, i primi effetti erano stati quelli soliti ma pian piano la situazione è precipitata, costringendola a entrare in terapia intensiva. Ma alla fine non ce l'ha fatta. Morandi ha spiegato anche che vivendo assieme alla moglie Anna in un luogo isolato, è abbastanza certo di non incontrare persone, neanche quando compie i suoi allenamenti, correndo per una quindicina di chilometri: "io ho la passione della corsa e ci vado senza mascherina, e se dovessi incontrare qualcuno mi allontano molto, anche se è difficile qui in campagna incontrare qualcuno".

Il Natale senza famiglia

Per quanto riguarda Natale, invece, Morandi spiega che per quest'anno si può fare a meno degli assembramenti, nonostante il dolore del non festeggiare con tutta la famiglia: "Da quando conosco Anna siamo abituati a fare la Vigilia con mio figlio e i miei nipoti che vengono da Roma e il giorno di Natale sempre a casa della sorella di Anna, Lucia e proprio ieri ha telefonato per dire che questo anno non lo farà e rompe una tradizione che esiste da 25 anni (…). Se riaprono a Natale poi passiamo ad una terza ondata peggiore, quindi facciamoci un Natale pensando al bene, ai parenti recitando una poesia per nostro Signore, ma la salute prima di tutto"

182 CONDIVISIONI
Gianni Morandi ricorda Mia Martini:
Gianni Morandi ricorda Mia Martini: "Dicevano che portava iella, ma era la cantante migliore"
Gianni Morandi ricorda l'emozionante incontro con Sean Connery
Gianni Morandi ricorda l'emozionante incontro con Sean Connery
"Ma tu credi che io parli così?" Giovanni imita voce e gestualità di nonno Gianni Morandi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni