Gianni Morandi si lascia andare ballando il tormentone dell'estate, quella "Jerusalema" che sta spopolando in radio come sulle spiagge. Il pretesto è la possibilità che possano chiudere le discoteche, a causa del mancato distanziamento sociale. Così Gianni Morandi scrive: "Stamattina leggevo sul giornale che il governo, con un’ordinanza, potrebbe far chiudere le discoteche, causa il mancato distanziamento sociale. Come sapete, io sono un grande frequentatore di discoteche, nonché un grande ballerino 🕺, un vero apripista". 

Il messaggio di Gianni Morandi

In un video in cui balla per casa, Gianni Morandi cerca in qualche modo di sensibilizzare e di tenere alta l'attenzione sul tema, scherzandoci su: "Se succederà questo, dovrò adattarmi a ballare in casa. Creerò uno spazio libero, spostando qualche mobile, togliendo il tavolo e qualche sedia. Poi, con la musica a palla, Anna ed io ci scateneremo nella danza, ovviamente senza mascherina obbligatoria…"

Jerusalema, il tormentone che fa ballare il mondo

Si chiama "Jerusalema" e sta ottenendo un successo incredibile e probabilmente inaspettato la canzone scritta dal musicista e produttore africano Master KG (24 anni), con il feat della cantante Nomcebo. Il social TikTok l'ha resa un successo interplanetario. Il brano ha ottenuto una popolarità improvvisa e dirompente. È scritto in lingua venda. Nasce come un brano gospel e ora è iun tormentone. Pubblicato quasi un anno fa, il brano è spensierato e ballabile. La canzone è una preghiera a Dio. È un'invocazione a portarlo sempre con sé: "Gerusalemme è la mia casa, guidami, portami con te non lasciarmi qui – canta Master KG -. Il mio posto non è qui, il mio Regno non è qui, guidami, portami con te". Il video ha raggiunto 60 milioni di visualizzazioni. Il brano è uno dei più trasmessi in radio, anche in Italia.