115 CONDIVISIONI
13 Luglio 2014
23:24

Grignani: “Ho avuto un attacco di panico, mi scuso con i Carabinieri”

Arriva la replica di Gianluca Grignani che su Facebook ha chiarito cosa è accaduto ieri sera quando avrebbe aggredito alcuni Carabinieri a Riccione. Ecco cosa ha dichiarato…
A cura di Fabio Giuffrida
115 CONDIVISIONI

Brutta giornata per Gianluca Grignani che, come ha riportato l'Ansa, sarebbe stato protagonista di un episodio spiacevole. Il cantante, infatti, avrebbe avuto una reazione smisurata alla vista dei carabinieri poiché "in preda ai fumi dell'alcol": dunque sarebbe stato arrestato e presto potrebbe essere processato per direttissima con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. "Chiedo sentitamente scusa" agli agenti ha dichiarato Grignani in una nota. Il cantautore, nello specifico, si trovava a Riccione in vacanza con la moglie e i suoi quattro figli, dal momento che aveva affittato un appartamento vicino al mare: ieri sera, però, qualcuno avrebbe chiamato i Carabinieri poiché l'uomo "dava in escandescenza", come scrive l'Ansa. L'artista e la moglie Francesca Dall'Olio, però, subito dopo hanno voluto precisare che la vicenda "non è in alcun modo legata alla famiglia né è stata la moglie ad allertare i carabinieri". Inizialmente, infatti, si era detto che fosse stata proprio lei a chiamare i militari i quali, invece, secondo la nota dell'ufficio stampa del cantante, sarebbero intervenuti "su segnalazione del cugino di Grignani". Quest'ultimo avrebbe scaraventato un carabiniere giù dalle scale dell'hotel: particolare che nella nota di Grignani viene smentito. Adesso, difeso dall'avvocato Mastracci del Foro di Rimini, si troverebbe a casa in detenzione domiciliare cautelare e presto sarà giudicato per direttissima in Tribunale a Rimini.

Gianluca Grignani ha pensato bene di intervenire sulla sua pagina Facebook nella quale ha scritto:

Non sono in questura né in ospedale, ma a casa con Francesca e i bimbi. Ieri ho avuto una giornata difficile, brutta. Sì, perché capita anche a noi privilegiati, quelli per intenderci baciati dalla fortuna e dal successo, quelli che non sono costretti ad alzarsi tutte le mattine all'alba per andare a lavorare e tutto quello che meglio vi viene da pensare.

Ecco cosa è successo ieri secondo Grignani:

Ero stanco, nervoso, ansioso, mi è venuto un attacco di panico, ho avuto paura e ho perso il controllo. Non ce l'avevo con nessuno, non ho alzato le mani a nessuno, stavo male, ho bevuto, quando Francesca ha capito la situazione si è allontanata con i bimbi e ad assistermi è rimasto un mio amico. Mi mancava l'aria, mi mancava tutto, avevo bisogno d'aiuto e abbiamo chiamato i carabinieri.

Il cantante ha chiesto scusa ai Carabinieri

Gianluca Grigani "non ha buttato nessun rappresentante dell'Arma dalle scale" e "non ha aggredito nessuno"; piuttosto si trovava in uno stato confusionale e, quando è stato caricato sull'auto, "probabilmente è volata qualche spinta". Il cantante, dunque, si prende le sue responsabilità, non nega di aver reagito in maniera forte e dichiara:

Affronterò tutto questo esattamente per quello che deve essere e ne pagherò le conseguenze. Voglio scusarmi con i Carabinieri intervenuti sul posto e con chi ieri sera se l'è dovuta vedere col peggio di me. Che c'è, è sempre lì, da doverci fare i conti tutti i giorni. E a volte esagera.

115 CONDIVISIONI
Gianluca Grignani: patteggiamento a un anno di reclusione per l'aggressione ai carabinieri
Gianluca Grignani: patteggiamento a un anno di reclusione per l'aggressione ai carabinieri
Condanna Grignani, la moglie: "Fatti distorti, non sono stata aggredita"
Condanna Grignani, la moglie: "Fatti distorti, non sono stata aggredita"
Attacco di panico per Belén che fugge da fan e fotografi
Attacco di panico per Belén che fugge da fan e fotografi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni