Francesco Gabbani torna con un nuovo singolo che si chiama "Duemiladiciannove" che anticipa il prossimo album. Il cantante, che nei giorni scorsi ha incontrato i fan, ha voluto regalargli una nuova canzone che la sua community si sta scambiando via Whatsapp, un nuovo modo scelto dall'ex vincitore del Festival di Sanremo per far circolare la musica prima tra il suo pubblico in maniera virale e che sarà a breve a disposizione di tutti. Non si sa ancora quando uscirà precisamente il seguito di "Magellano", album del 2017 che conteneva anche il tormentone "Occidentali's Karma", ma a Fanpage.it Gabbani ha anticipato che girerà attorno al bisogno di "riuscire a trovare una consapevolezza nella percezione di se stessi in rapporto alla società". Il cantante, che non ha ancora una data precisa, non esclude, però, una partecipazione al prossimo Festival di Sanremo, palco fortunato per lui che ha vinto sia nelle Nuove proposte, con "Amen", che tra i Big.

Ciao Francesco, raccontami questo 2019, anno di scrittura e registrazione…

Questo 2019 è stato a tutti gli effetti un anno che mi ha visto coinvolto nella gestazione di scrittura e produzione di quello che sta diventando il mio nuovo album, che era in dirittura d'arrivo, poi però ho capito che dovevo continuare a scrivere.

Come nasce questo nuovo singolo, "Duemiladiciannove"?

In "Duemiladiciannove" ho cercato di esprimere l'equilibrio che c'e tra le parti, credo che la verità stia sempre nel mezzo, nell'equilibrio tra un positivo e un negativo, infatti tutti i giochi di parole del brano esprimono proprio questo. Credo che ognuno di noi debba riuscire a trovare un equilibrio tra la componente spirituale e quella materialista, tra il sublime e il verme, come dice la canzone.

Un regalo ai fan…

Da un certo punto di vista mi sono fatto attendere durante quest'anno e questo brano, "Duemiladiciannove", ho scelto di dedicarlo principalmente ai miei fan che continuano a dimostrarmi un grande affetto e una grande intenzione di supportarmi nonostante la mia ‘latitanza' da un certo punto di vista.

“Se n’è andato un altro anno tra la verità e l’inganno”: quali sono state le verità e gli inganni di questi anni?

Credo che questa espressione sia riconducibile al fatto che ognuno ha una realtà virtuale, costruita nel contenitore del web, costruita, che nella maggior parte dei casi, non corrisponde, forse, alla verità, a quello che veramente siamo dietro a quello che si vede e sotto a quello che si tocca.

Dicci tutto quello che si può dire sul seguito di Magellano

Parlare e spiegarvi in esclusiva, in anteprima, quello che sarà il concetto del nuovo album che credo di riuscire a pubblicare l'anno nuovo, nel 2020, non è facilissimo, ma vi posso anticipare che questo sarà un album che avrà come perno concettuale il fatto di riuscire a trovare una consapevolezza nella percezione di se stessi in rapporto alla società, sarà un album che esprime da vari punti di vista questo rapporto, che in realtà ci riguarda tutti.

Senti, ma ci pensi mai a Sanremo? A quello del 2020, intendo…

Spesso mi chiedono, come negli ultimi due anni passati, se sto pensando di partecipare al Sanremo e vi rispondo in anticipo: perché no? Non lo escluderei.

Cosa ti auguri per il prossimo anno?

Se dovessi farmi un augurio per il 2020, vi dico in modo molto semplice che spero di riuscire a raggiungere la condizione più bramata da tutti, cioè la serenità.