Francesco De Gregori e Antonello Venditti hanno annunciato un concerto evento allo Stadio Olimpico il prossimo 5 settembre. Due dei cantautori più noti e amati della Storia della musica italiana, quindi, si uniranno per un grande concerto a due che, chissà, se avrà anche un seguito. Per adesso, però, la notizia è quella di questo evento che si terrà il prossimo anno. I due sono stati protagonisti della scorsa puntata del live di X Factor in cui si sono esibiti in due pezzi-simbolo delle rispettive carriere, ovvero "Bomba o non bomba", brano estratto da “Sotto il segno dei pesci” del 1978 di Venditti, e “La storia” tratta da “Scacchi e tarocchi” di De Gregori del 1985.

Come acquistare i biglietti

Alla fine dell'esibizione i due sono stati raggiunti sul palco da Cattelan, annunciando la notizia. I biglietti per l’evento saranno disponibili in prevendita dalle ore 16.00 di oggi, venerdì 22 novembre, sul sito www.ticketone.it e dalle ore 11.00 di venerdì 29 novembre nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.friendsandpartners.it.

Theorius Campus, l'esordio insieme

I due sono grandi amici e in passato sono stati protagonisti di scorribande musicali, che si concretizzarono nell'album Theorius Campus, uscito con un progetto dallo stesso nome che vedeva fondatori proprio i due cantanti. L'album uscì nel 1972 pubblicato dalla It di Vincenzo Micocci. L'album conteneva canzoni cantate separatamente dai due cantanti, compresa una prima versione di "Roma capoccia", canzone che sarebbe diventata uno dei cavalli di battaglia del cantante romano; solo "Dolce signora che bruci" e "In mezzo alla città" sono cantate assieme dai due.

Amicizia e rivalità tra Venditti e De Gregori

L'amicizia è proseguita nel tempo, anche se le collaborazioni sono state rare, ma assieme a quella i due non hanno mancato di punzecchiarsi, anche a livello musicale. Famose le polemiche su due pezzi, "Francesco" di Venditti e "Piano bar" di De Gregori. Anche se il riferimento di quest'ultima è sempre stato negato e in un'intervista a Rolling Stone di un anno fa proprio Venditti spiegò il suo rapporto con De Gregori: "Francesco lo frequento da anni. Ultimamente in maniera molto assidua e affettuosa. Abbiamo avuto varie fasi, ma la telefonata e l’affetto non sono mai mancati. La stampa ha contribuito a un sacco di leggende metropolitane, tipo Coppi e Bartali. Per esempio, il pianista di Pianobar non sono io. Chiedeteglielo pure (…). Con Francesco ho vissuto una vita parallela, abbiamo discusso e ci siamo chiariti, l’ho portato allo stadio tante volte, abbiamo visto il mitico derby del 5-1, quello del cucchiaio di Totti, in camera mia perché il televisore in salotto si era impallato".