Francesca Michielin ha annunciato il suo concerto al Carroponte, a Milano, e ha lanciato il nuovo singolo "Cheyenne", che anticipa l'uscita del nuovo album nel 2020. Vincitrice di X Factor e per questo vittima, per alcuni, di una sorta di pregiudizio, la cantante ha dato più volte prova delle sue qualità. Il suo ultimo album "2640", infatti, è una delle migliori cose pop viste in questi anni, ma l'impressione è che abbia avuto meno spazio e meno visibilità di quello che meritava, con la certificazione oro arrivata sono quest'anno. Sono vari, però, i successi ottenuti, sia da sola, con pezzi come "L'amore esiste", "Nessun grado di separazione" e "Io non abito al mare", sia con con alcune collaborazioni, come quella con Carl Brave nella sua "Fotografia".

Chi ha scritto Cheyenne

Il nuovo singolo, che anticipa la strada intrapresa dalla cantante, è "Cheyenne", un brano che vede collaborare alcuni dei fenomeni di questi anni e sarà pubblicato il prossimo 15 novembre. Innanzitutto c'è il featuring di Charlie Charles, che lo produce. Charlie è uno dei principali produttori di questi anni, modellando il suono della trap italiana (da Sfera Ebbasta a Ghali) e pian piano avvicinandosi al pop, con il contributo fondamentale a "Soldi", la canzone che ha permesso a Mahmood di vincere il Festival di Sanremo e la pubblicazione, successivamente, di "Calipso". Alla scrittura del brano, invece, c'è un trio noto e affiatato: c'è lo stesso Mahmood, accompagnato da Alessandro Raina e Davide Simonetti, terzetto che ha scritto anche l'ultimo singolo di Marco Mengoni "Duemila volte". Il brano è, appunto, il primo estratto del terzo album della cantante, che vedrà la luce la prossima primavera.

Di cosa parla Cheyenne

La canzone è descritta, nella nota stampa, come "un brano romantico, nostalgico, pieno di contrasti, che nasconde un cuore synth e ballabile, incalzante con i suoi ritmi electro-pop. La voce di Francesca si lega in modo speciale alla consolle di Charlie Charles, i tappeti di archi alle percussioni digitali e i vocalizzi tribali al pianoforte" in cui la voce della cantante "si lega in modo speciale alla consolle di Charlie Charles, i tappeti di archi alle percussioni digitali e i vocalizzi tribali al pianoforte". Nel brano si "racconta la melanconia del ricordo, che scatena emozioni quando associata alla vita. L’illusione di aver vissuto qualcosa di grande, che è poi scomparso senza lasciare traccia. Se fossimo cheyenne, ma siamo solo gente. Solo gente che sbaglia, poi si chiama amore".

Michielin al Carroponte, come acquistare i biglietti

Francesca Michielin ha anche annunciato il suo ritorno sui palchi per un nuovo live che anticiperà il tour vero e proprio. Il prossimo 20 settembre 2020, infatti, la cantante salirà sul palco del Carroponte, uno degli appuntamenti musicali più caratteristici di Milano. I biglietti per il live, prodotto da Vivo Concerti saranno disponibili in prevendita su www.ticketone.it dalle ore 11.00 del 15 novembre, online e in tutti i punti vendita autorizzati da mercoledì 20 novembre.