6.256 CONDIVISIONI
10 Settembre 2022
10:20

Fedez: “Anche Giorgia Meloni a 18 anni diceva stron*ate su Mussolini, ma io non sarò al Governo”

Rispondendo a chi contesta l’archiviazione per il processo di vilipendio, Fedez ha anche lanciato una frecciata a Giorgia Meloni.
A cura di Redazione Music
6.256 CONDIVISIONI

Fedez è intervenuto su Instagram per parlare della notizia di una denuncia fatta dall'associazione "Pro territorio e cittadini onlus" per un testo scritto oltre dieci anni fa, ma ha colto anche l'occasione per una critica a Giorgia Meloni e a chi la vota. La Procura di Milano, infatti, ha chiesto l'archiviazione nei confronti del rapper per le accuse che gli erano state mosse a causa di una canzone, "Tu come li chiami", pubblicata nel suo primo mixtape "BCPT" quando il rapper di Milano muoveva i primi passi, ancora non era uno dei nomi più noti del panorama artistico italiano ed era una delle stelle nascenti del rap italiano. Oggi, ovviamente, Fedez ha 33 anni, e la sua vita – e la sua musica – è completamente cambiata.

Il rapper, quindi, spiega a chi si indigna per la richiesta di archiviazione che, appunto, quella canzone risale a troppi anni fa: "un'associazione di ex carabinieri mi ha denunciato per vilipendio all'Arma e sono inca**ati neri perché è stata chiesta l'assoluzione, la conseguenza di questo sono i titoloni dei giornali dove la semplificazione la fa da padrona in cui sono tutti indignati, specialmente i ‘patrioti' italiani. Ovviamente le cose sono più complesse di così". A quel punto il cantante spiega: "La canzone l'ho scritta quando avevo 18 anni e oggi ne ho 33, ora dico il tempismo di questa associazione di ex carabinieri con 15 anni di ritardo… E questa è una delle motivazioni per cui è stata chiesta la mia assoluzione. Canzone che oggi non rispecchia il mio pensiero, ma se dovessero mai condannarmi sarebbe un guaio perché tutti i pubblici uffici sarebbero intasati dai tutti i testi dei rapper che nel bene o nel male, quando sono giovani o anche quando non sono giovani, dicono le medesime cose, quindi non era neanche un testo così originale…".

È a quel punto che Fedez ha anche voluto fare un paragone con una giovanissima Giorgia Meloni: "Non biasimo chi si indigna, trovo un po' inutili i procedimenti giudiziari volti a finire nel nulla e solo a creare indignazione a chi ha la bandierina italiana nel profilo di Twitter anche perché… abbassate le aspettative, ragazzi! Viviamo in Italia e chi ricoprirà alte cariche di governo nel futuro brevissimo potrebbe essere Giorgia Meloni che a 18 anni non diceva cose più intelligenti no? Nelle trincee del Movimento Sociale Italiano diceva che Mussolini ha fatto anche cose buone. Se potete accettare senza indignazione le sue dichiarazioni potrete accettare anche che io a 18 anni sparavo stronzate. E io non ricoprirò nessun ruolo istituzionale in questo Paese, per fortuna per voi…".

6.256 CONDIVISIONI
Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni che la difese in tv dagli insulti sessisti
Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni che la difese in tv dagli insulti sessisti
Andrea Giambruno compagno di Giorgia Meloni:
Andrea Giambruno compagno di Giorgia Meloni: "Non sono di sinistra, nostra figlia è fiera della madre"
Andrea Giambruno compagno di Giorgia Meloni: “Nostra figlia è fiera della madre”
Andrea Giambruno compagno di Giorgia Meloni: “Nostra figlia è fiera della madre”
305 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni