Enrica Musto (via Facebook Tu sì que vales)
in foto: Enrica Musto (via Facebook Tu sì que vales)

L'irpina Enrica Musto, cantante di 21 anni ha vinto l'ultima edizione di "Tu sì que vales 2019". La cantante di Montemiletto, provincia di Avellino, quindi è la vincitrice dell'ultima edizione del talent show di Canale 5 condotto da Belén Rodriguez, Alessio Sakara e Martin Castrogiovani che ha in giuria Maria De Filippi, Rudy Zerbi, Teo Mammucari e Gerry Scotti, con Sabrina Ferilli a capo della giuria popolare. La cantante studia canto lirico da quando aveva 12 anni e si è laureata al Conservatorio Duni di Matera, la stessa scuola in cui un altro cantante lirico famoso in tutta Italia si è diplomato, ovvero Alberto Urso, vincitore dell'ultima edizione di Amici di Maria De Filippi e amico proprio della cantante.

Chi è Enrica Musto

E chissà che la carriera di Enrica Musto non possa in qualche modo seguire le stesse orme di quella dell'amico messinese, che in questi mesi ha raggiunto una buona popolarità, pur senza fare i numeri dei predecessori recenti. La cantante non è nuova nell'ambiente, anzi, dopo aver partecipato ed essersi ben piazzata in diversi concorsi nazionali, Enrica Musto è stata notata da Katia Ricciarelli che l'ha portata con sé in tour. "Tu sì que vales 2019", però, è senza dubbio il gradino da cui potrebbe spiccare il salto verso altri lidi e una popolarità molto più ampia. Il programma, infatti, è stato uno dei dominatori della stagione televisiva, con milioni di persone incollate allo schermo ogni settimana, che hanno potuto conoscere le doti della cantante che al canto lirico alterna anche una dose di pop.

La lirica pop in ITalia: Il Volo e Alberto Urso

La ricetta, insomma potrebbe essere sempre la stessa e il percorso di questi anni dimostra che i tentativi che in qualche modo sono riusciti ad ottenere successo sono gli stessi: innanzitutto c'è Il Volo, ovvero il gruppo formato da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble che dopo la vittoria di "Ti canto una canzone" è diventato un progetto amato in tutto il mondo. I tre, infatti, dopo il successo internazionale si sono presi anche il Festival di Sanremo con "Grande Amore" e oggi girano il mondo. Meno fortuna, invece, ha avuto Lorenzo Licitra, vincitore dell'edizione 2017 di X factor che,però, non è ancora riuscito a sfondare il muro del grande pubblico, cosa riuscita ad Alberto Urso, invece. Il tenore messinese ha vinto Amici, battendo Giordana Angi, e come da copione ha pubblicato un Ep, "Solo" e un album, "Il sole ad Est", col primo che è andato primo in classifica ed è riuscito ad arrivare alla certificazione oro e il secondo che ha esordito in seconda prima di scendere e non ha visto ancora alcuna certificazione.

Italia patria del Bel canto

La strada della lirica pop, insomma, non è delle più confortevoli e infatti i casi di successo (inteso come popolarità al grande pubblico, attenzione!) duraturo si contano sulla punta delle dita, con Andrea Bocelli a spianare la strada. Per quanto l'Italia si autodefinisca patria del bel canto a parte Il Volo, appunto, e inizialmente Urso, non ci sono altri casi eclatanti, ma forse la platea migliore non è il nostro Paese quanto l'estero, dove questo mito è ancora forte e resiste. Non è un caso che proprio Bocelli si sia trovato nella condizione paradossale di dominare la classifica americana con il suo ultimo album "Sì", che in Italia non ha raggiunto la vetta, fermandosi alla certificazione oro. Nonostante ciò ai talent piace la lirica, al mercato un po' meno, le prossime settimane ci diranno Enrica Musto come gestirà questa vittoria che resta, sia chiaro, bella e importante.