13 Agosto 2021
13:35

Ennesimo arresto nello scandalo “Burning Sun”: è stata condannata la star K-Pop Seungri

Siamo forse arrivati alla fine di uno degli scandali più incredibili nel mondo dell’intrattenimento e della musica K-Pop, l’operazione “Burning sun”. Infatti nelle scorse ore è arrivata la condanna a Seungri, l’ex membro della band Big Bang, accusato di favoreggiamento della prostituzione e appropriazione indebita da parte di un tribunale militare di Seoul: il cantante è stato condannato a tre anni di detenzione.
A cura di Vincenzo Nasto
Former BigBang boy band member Seungri (centre) is taken into police custody in May 2019 as he leaves the High Court in Seoul. Photo: AFP
Former BigBang boy band member Seungri (centre) is taken into police custody in May 2019 as he leaves the High Court in Seoul. Photo: AFP

A due anni di distanza dall'esplosione dello scandalo "Burning Sun", nelle scorse ore un tribunale militare sudcoreano ha condannato l'ex star del K-Pop Sengrui a tre anni di carcere per crimini come favoreggiamento della prostituzione e diffusione di video pornografici senza consenso. A questo si aggiunge una multa di oltre 900 mila dollari per il risarcimento alle vittime e l'inibizione a qualsiasi tipo di servizio civile. La condanna è arrivata durante i 21 mesi di servizio militare obbligatorio da parte del cantante, con la sua posizione aggravatasi sia in riferimento al giudizio da parte del tribunale militare, sia per la sua immagine sociale, considerato uno degli artisti più in vista nel 2019 grazie al successo della band Big Bang. Entrando nei meriti della condanna, si aggiungono anche l'appropriazione indebita di fondi dalla discoteca di Seoul, la Burning Sun, e il gioco d'azzardo all'estero in casinò stranieri dal 2013 al 2017, atto proibito in Corea del Sud.

Lo scandalo del Burning Sun

Tutto è partito da alcune denunce anonime arrivate all'indirizzo del Burning Sun, uno dei nightclub più sfarzosi ed esclusivi nel quartiere di Gangnam a Seoul. L'operazione, che prese il nome del locale, riuscì a scoprire in pochi mesi i grandi affari illeciti del locale, in grado di collezionare condanne per corruzione, violenza contro i clienti, favoreggiamento della prostituzione in riferimento a clienti Vip, stupro e diffusione di contenuto pornografico senza consenso e infine anche spaccio di stupefacenti: proprio in riferimento al favoreggiamento della prostituzione, le prime denunce erano arrivate da donne che erano state aggredite, drogate e vendute all'interno del club. Sotto i riflettori finirono la star della musica e della tv sudcoreana Jung Joon-young, che venne accusato di violenza e di diffusione di materiale pornografico senza consenso, e poi condannato a sei anni di prigione: a lui fece compagnia il membro della rock band F.T Island, accusato soprattutto per le chat su KakaoTalk. L'ultimo in ordine di tempo a essere accusato è Seungri, che nelle scorse ore è stato condannato a tre anni di carcere e a una multa da oltre 900mila dollari, forse il capitolo che chiude uno degli scandali più grandi nel mondo della musica e dell'intrattenimento sud-coreano. Il cantante sedeva nel consiglio di amministrazione della società, occupandosi della pubblicità del locale.

La sua carriera

Seungri è stato uno degli artisti più importanti della musica K-Pop, incominciando la sua carriera nei primi anni 2000 nel reality show "Let's Cokeplay: M.Net Battle Shinwha". Il talent era stato programmato per riuscire a costruire un'altra band di successo da parte della leggendaria band K-Pop Shinwha: il giovane era stato notato per le sue grandi abilità nel ballo ma a causa dell'assenza di particolari capacità vocali venne escluso dal programma. Non male, perché dopo pochi mesi entra a far parte della YG Entertainment, società che detiene i diritti della Big Bang, una delle più grandi band K-Pop – Seungri entra a far parte del gruppo ed è il primo anche a recitare in un musical nel 2008 "Sonagi", mentre esordisce al cinema solo qualche anno più tardi con "Why Did You Come to My House". Il più grande successo musicale è l'Ep del 2018, a cinque anni di distanza da "Let's Talk about love": il progetto si intitola "The great Seungri" e sarà anche l'ultimo lavoro prima dello scandalo che lo ha colpito, e che ha messo definitivamente la parola fine sulla sua carriera.

La star K-Pop Kris Wu è nei guai: confermato l'arresto per violenza sessuale su minori
La star K-Pop Kris Wu è nei guai: confermato l'arresto per violenza sessuale su minori
Wonho è il bad boy del K-Pop, tra le accuse per stupefacenti e la redenzione musicale
Wonho è il bad boy del K-Pop, tra le accuse per stupefacenti e la redenzione musicale
La star K-Pop Youngbin e le affermazioni no-vax: prima le scuse e poi la marcia indietro
La star K-Pop Youngbin e le affermazioni no-vax: prima le scuse e poi la marcia indietro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni