A volte ci sarebbe solo da ridere se non fosse che le conseguenze di alcune azioni vanno oltre il grottesco. Ne sa qualcosa Emma Marrone che si è ritrovata a dover spiegare l'ovvio su twitter per evitare che continuino gli insulti contro di lei. Né surreali, quindi, né grotteschi, ma solo stupidi (eufemismo) i tweet da cui la cantante di "Latina" si è difesa. Nelle scorse ore, infatti, Emma ha espresso il proprio parere su quanto avvenuto a Collevecchio, dove un gruppo di ragazzi ha ucciso con calci e pugni Willy Monteiro Duerte, un ragazzo di 21 anni coinvolto, suo malgrado, in una rissa per aver tentato di difendere un amico e fare da paciere. Il problema, però, non è stato tanto questo post, quanto le conseguenze di un meme nato da una sua foto con Kanye West.

La risposta di Emma su Twitter

Negli ultimi anni capita spesso che si usino foto di persone famose, solitamente afrodiscendenti, facendole passare per migranti: un modo per sottolineare come in molti pavlovianamente inveiscano contro qualcuno solo perché ha la pelle scura, senza fare attenzione se sia realmente un migrante o no. Allo stesso modo un account Twitter ha preso la foto della cantante con il rapper americano aggiungendogli la didascalia: "Emma offre la cena a un ragazzo nero dopo che quest'ultimo non ha  abbastanza soldi per permettersi da mangiare". Un tweet chiaramente ironico, che ha come protagonista una delle star mondiali della musica e una delle nostre cantanti più note. Qualcuno, però, non l'ha capito e prendendo per vera quella didascalia – come se poi ci fosse qualcosa di male, ma questo è ancora un altro discorso – insultati la cantante, che ha voluto rispondere a muso duro: "Questo ‘ragazzo nero' è Kanye West. E tutti quelli che mi stanno inondando di insulti sono la feccia di questo paese. Iniziamo a punire le parole o va bene così come sempre?" si chiede Emma che già in passato è stata vittima di insulti per le alcune sue posizioni di civiltà e umanità.

Emma Marrone su Willi Monteiro Duarte

Come alcuni suoi colleghi, anche la cantante è intervenuta sulla tragedia di Colleferro. Emma, infatti, è rimasta colpita da questa storia assurda e aveva postato uno status in cui condannava la violenza: "La violenza cresce e si insidia piano piano… Prima con le parole alle quali ormai solo in pochissimi danno il giusto peso. Eh si le parole sono importanti, da esse provengono i gesti e poi gli esempi fino ad arrivare alle tragedie. WILLI MONTEIRO DUARTE era un ragazzo di 21 anni,adesso é l’ennesima tragedia di un paese che sta soccombendo ad un livello culturale davvero molto basso dove ormai in molti si sentono liberi di fare quello che vogliono arrivando addirittura ad uccidere. L’IGNORANZA CREA LA VIOLENZA. Mi dispiace tanto Willi. Un grande abbraccio alla tua famiglia".