37 CONDIVISIONI

Emma contro i fan che criticano Asia Argento: “Dovreste avere più etica e sensibilita”

Emma è tornata a difendere Asia Argento nei commenti al post in cui era intervenuta a suo favore e critica i fan che postano commenti critici nei confronti dell’attrice e regista.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Redazione Music
37 CONDIVISIONI
Immagine

È passata una settimana circa dalla denuncia di Asia Argento riguardo alle violenze subite da Harvey Weinstein e dalla caterva di solidarietà che ha accompagnato le sue dichiarazioni che, almeno in Italia, sono state anche accompagnate da qualche commento critico. Tra le prime a schierarsi al suo fianco è stata Emma che ha voluto dedicarle qualche parola sui suoi social, spiegando a chi la segue che "Asia ha fatto un regalo a tutte le donne con questo atto di coraggio. Ha riaperto una ferita così profonda davanti a tutti insieme ad altre sue colleghe ferite e abusate da quell'uomo e dal suo potere. Quello che sta succedendo in Italia nei suoi confronti è evidente. In molti giudicano invece di comprendere e apprezzare un gesto così importante". Parole sentite che non vengono da un'amica ("Io non ti conosco Asia e non ti giudicherei nemmeno se ti conoscessi, perché ognuno di noi combatte battaglie interiori che nessuno può vedere") ma da una donna che le è vicina in una battaglia importante che in questi giorni sta avendo la luce che deve avere.

Le critiche ad Asia Argento

"Ti abbraccerei e ti direi grazie", così Emma chiude lo status che accompagna l'ormai nota foto dell'attrice e regista che mostra il dito medio a un obiettivo, eppure tra i commenti ai suoi post non sono pochi quelli che criticano (sic) la Argento con le obiezioni ormai note e che ha fatto proprio anche qualche giornale nazionale: "Perché non denunciare prima?", "Perché non dire no?" etc, ovvero obiezioni a cui molto onestamente la donna ha risposto in svariate interviste, come quella data a La Stampa o al programma di Bianca Berlinguer "Carta Bianca".

Ai fan: Ci vorrebbe più etica

Eppure la discussione sotto al post della cantante è accesa e ha coinvolto anche personalità note come Alba Parietti e Milly D'Abbraccio tra le altre che difendono la Argento. Eppure Emma si è sentita in obbligo di tornare sull'argomento, a causa dei tanti commenti negativi, scrivendo: "Leggo con quanta facilità e leggerezza continuate a lanciare sentenze senza cuore e senza criterio.. e questo non significa non avere la libertà di avere il proprio pensiero. Ma in certe situazioni delicate ci vorrebbe un po' di etica e di buonsenso e magari un pizzico di sensibilità".

L'intervento di Alba Parietti

"Quelle che dicono che Asia Argento e' incoerente , rispetto alla denuncia retroattiva fatta al produttore. Vorrei invitarle , visto che sostengono anzi sostiene di aver rifiutato migliaia di " proposte indecenti" da parte di persone che " non immagineremo mai" , di essere lei coerente e fare i nomi dei veri potenti che in Italia le hanno fatto queste proposte degne di essere conosciute e denunciar. Se no taccia , possibilmente per sempre" scrive Alba Parietti, seguita dalla D'Abbraccio che spiega: "Noi donne subiamo troppo spesso, violenze psicologiche, verbali, e fisiche. Ci dimentichiamo che il Potere, ed il mondo lavorativo è Maschio!!..anzi maschilista!! Dobbiamo rassegnarci al combattimento eterno!! Chi difenderà la nostra integrità, morale!!"

37 CONDIVISIONI
Asia Argento: “A Ballando con le stelle per soldi, mi vergognavo ma dovevo mantenere i miei figli”
Asia Argento: “A Ballando con le stelle per soldi, mi vergognavo ma dovevo mantenere i miei figli”
Asia Argento: "Ho toccato il fondo ma sono orgogliosa di essere sopravvissuta"
Asia Argento: "Ho toccato il fondo ma sono orgogliosa di essere sopravvissuta"
Reese Whiterspoon prepara una bevanda con la neve, i fan la criticano: "Potresti ammalarti"
Reese Whiterspoon prepara una bevanda con la neve, i fan la criticano: "Potresti ammalarti"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni