40 CONDIVISIONI

Eminem ammette: “Ho superato la mia dipendenza con l’esercizio fisico davanti alla tv”

In un’intervista al Men’s Journal Eminem ha parlato delle sue dipendenze e di come, arrivato a 105 chili, ha cominciato a prendere seriamente in considerazione l’esercizio fisico, dandosi alla corsa e facendo diventare anche quella un’ossessione.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
40 CONDIVISIONI
Immagine

C'è stato un momento nella sua vita in cui Eminem, uno dei rapper americano più noti al mondo, era arrivato a pesare 105 chili. Lo Slim Shady non era più tanto ‘slim' e la colpa era soprattutto dovuta alla dipendenza dagli antidolorifici che lo portavano a mangiare per non avere dolori allo stomaco. In una recente intervista al Men's Journal, che uscirà, completa, a settembre, il cantante ha spiegato il suo rapporto con l'esercizio fisico, con il cardio fitness e la corsa che inizialmente lo hanno portato a un'abitudine di vita più sana diventando, poi, un altra dipendenza da cui ha dovuto liberarsi.

Nel 2007 esagerai con le pillole e fui costretto ad andare in ospedale. Ero vicino ai 105 chili, ma non saprei spiegare come diventai così grosso, ma un'idea ce l'ho. Il rivestimento del Vicodin e del Valium, presi per anni, hanno lasciato un buco nel mio stomaco, quindi per evitare continui mal di stomaco, mangiavo in continuazione e mangiavo male.

La storia di abusi di medicinali da parte del rapper è lunga e lo ha quasi portato alla morte. Arrivò, infatti, a prendere 80 pillole al giorno, che lo portavano a non chidudere occhio per intere settimane, finché il suo corpo non ce la fece più e collassò portandolo alla dialisi. Col tempo ha capito che doveva sostituire quella dipendenza con qualcosa di diverso e l'attività fisica fu uno sbocco. Cominciò a correre, arrivando a percorrere circa 25 chilometri al giorno sul tapis roulant, metà appena sveglio e metà dopo essere andato in studio di registrazione. Correva Eminem e forse anche troppo, al punto che arrivò a pesare 69 chili, ma soprattutto cominciò ad avere problemi

Ho cominciato ad essere ossessionato dalle calorie, controllavo di bruciare 2000 calorie al giorno e alla fine arrivai a pesare 69 chili. Correvo al punto che cominciai ad infortunarmi.

Fu a quel punto che cominciò ad alternare la corsa con quei corsi da fare da soli a casa tramite dvd, abbandonando pian piano la corsa, divenuta una vera e propria dipendenza (‘stavo diventando un fott*to criceto') e dandosi ai programmi di ginnastica da fare a casa:

La routine è intensa. La prima volta che feci le gambe non potetti uscire per i due giorni successivi. Ora faccio braccia un giorno, pettorali il giorno successivo, gambe quello dopo e sto bene per tutto il giorno. Riesco anche a lavorare senza mettere pausa al dvd.

40 CONDIVISIONI
Charlie Sheen ammette in diretta TV di essere sieropositivo da 4 anni
Charlie Sheen ammette in diretta TV di essere sieropositivo da 4 anni
Annalisa diventa conduttrice tv, una laureata in Fisica per i giovani talenti italiani
Annalisa diventa conduttrice tv, una laureata in Fisica per i giovani talenti italiani
"Grease" non sbaglia mai, quanta nostalgia davanti alla tv
"Grease" non sbaglia mai, quanta nostalgia davanti alla tv
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni