Elton John ha parlato anche di Michael Jackson e della sua "malattia mentale" nel suo memoir "Me". Il cantante inglese, infatti, pubblicherà la sua autobiografia di cui i giornali inglesi stanno facendo uscire degli estratti in questi giorni di lancio. Un'opera che promette di attraversare un bel po' di anni della carriera del cantante e ovviamente di un contesto più largo che Elton John ha vissuto da protagonista, ovvero quello musicale. Lo riporta TMZ che parla di come John abbia parlato del suo rapporto con il Re del Pop e della dipendenza di quest'ultimo da droghe e farmaci e dei suoi problemi di salute mentale.

I presunti problemi mentali di Michael Jackson

"Ho conosciuto Michael Jackson da quando aveva 13 o 14 anni. Era il bambino più adorabile che potreste immaginare, ma a un certo punto, negli anni a seguire, ha cominciato a isolarsi dal mondo esterno, mettendosi fuori dalla realtà, un po' come ha fatto Elvis" ha scritto l'autore di "Rocketman", che ha continuato spiegando: "Solo dio sa quello che gli passava per la testa e solo Dio sa di quali farmaci da prescrizione era stato riempito, ma ogni volta che lo incontravo nei suoi ultimi anni di vita andavo via pensando ‘Povero ragazzo è uscito completamente di testa". Michael Jackson è morto il 25 giugno 2009 a causa di un'intossicazione da propofol, pochi giorni prima il suo ritorno sulle scene con una serie di concerti londinesi, proprio mentre era nel bel mezzo delle prove. Negli anni a venire il suo nome è tornato continuamente, oltre che per meriti musicali, anche per le accuse di molestie sessuali su minori che hanno continuato a seguire il suo nome anche a seguito dell'assoluzione completa. All'inizio del 2019 ha fatto molto discutere l'uscita del documentario "Leaving Neverland" che trattava proprio quest'argomento con le accuse di Wade Robson e James Safechuck.

Il ricordo di Elton John su Michael Jackson

Elton John ha continuato: "Non dico queste cose a cuor leggero, lui era veramente malato di mente, una persona disturbata con cui avere a che fare". Il cantante ha anche ricordato che una volta lo invitò a una festa e a un certo punto Jackson scomparve e fu trovato a suonare con il figlio del proprietario di casa di John: "Per qualunque ragione, pare che non riuscisse a rapportarsi con gli adulti".