Viviamo un tempo in cui tendiamo a dividerci in tifoserie e a lasciare "un bel po' di posto all'odio e alla negatività". Con queste parole Elisa Toffoli ha spento ogni focolaio di polemica con Laura Pausini dopo la frase pubblicata sui social dalla cantante romagnola, poche ore fa, in merito ad un suo ipotetico ruolo nel live-action del Re Leone, nelle sale ad agosto. Rispondendo a una fan che le chiedeva se avrebbe doppiato uno dei personaggi del cartoon Diney, la Pausini scriveva: "No, anche se mi piace molto ma non ho potuto farlo per via di altri impegni che avevo". Per poi continuare così:

Ma lo farà Elisa ed è bellissima la sua voce, io sono una grande fan!

Il riferimento è all'impegno di Elisa nella nuova versione italiana de Il Re Leone, in cui lei presta la sua voce al personaggio di Nala. Niente di strano, se non fosse che questa frase, al netto di una chiara dimostrazione di apprezzamento per Elisa, ha una seconda chiave di lettura che è quella di una Elisa scelta per rimpiazzare Laura, forse contattata prima da Disney e impossibilitata a prendere parte al progetto. Cosa che qualche commentatore non ha mancato di farle notare, criticandola aspramente per questa sua voglia di primeggiare costantemente.

A mettere una pietra sopra sulla questione ci ha pensato Elisa Toffoli, che con calma serafica ha pubblicato un lungo post Instagram, in accompagnamento a una foto insieme a Laura Pausini, mano nella mano, su un palco, attenta a non dare adito ad alcun genere di reazione possibile. Queste le sue parole:

Di solito tendo ad occuparmi di musica e poco altro,ma credo di avere un potere,un peso,una voce e una responsabilità.
Non so per quale ragione in quest’epoca pare ci sia sempre un bel pó di posto per l’odio e per la negatività.
Ma so di certo che abbiamo il potere di cambiare la realtà che ci circonda,e possiamo sempre fare una scelta!
Io scelgo l’onestà,la positività,la meritocrazia,la chiarezza,la trasparenza,il coraggio.
Ringrazio tutti quelli che mi hanno difesa ma li invito anche a evitare altri scontri.
Se fossi una seconda scelta non me ne vergognerei,quello che dispiace e l’aver sentito una versione totalmente diversa da questa.
Ma non importa,credetemi.
Ci tengo a dirvi una cosa:anche se fosse così e io fossi una seconda o una terza o una quarta o quinta scelta,non me ne vergognerei affatto e non penso debba essere un problema per nessuno!Quello che conta è l’opportunità meravigliosa di vivere un’esperienza straordinaria.
Ho provato una felicità e una gioia enormi quando mi hanno chiamata,e ho dato tutta me stessa nelle parti cantate e in quelle recitate.
Ho fatto il miglior lavoro possibile e ne sono fiera.
Ho ricevuto i complimenti da parte di grandi professionisti del doppiaggio e mi sono quasi commossa perchè doppiare è sempre stato uno dei miei sogni,e vi assicuro che togliere completamente l’accento friulano senza aver mai studiato recitazione e con alle spalle un solo corso di dizione (durato tre mesi e fatto quando avevo quattordici anni ) in tutta la vita non è stata una passeggiata!!!

Poi Elisa si rivolge direttamente a Laura Pausini, chiamandola in causa e facendo capire come, negli stessi minuti in cui aveva principio la piccola polemica, loro si scrivevano dicendo di volersi bene:

In quanto a me e a Laura @laurapausini non è bello che questa situazione crei odio tra i nostri fan,o tra i fan del film… mentre molti di voi scrivevano messaggi pieni di rancore io e Laura ci mandavamo messaggi dicendoci che ci vogliamo bene.

Di solito tendo ad occuparmi di musica e poco altro,ma credo di avere un potere,un peso,una voce e una responsabilità. Non so per quale ragione in quest’epoca pare ci sia sempre un bel po’ di posto per l’odio e per la negatività. Ma so di certo che abbiamo il potere di cambiare la realtà che ci circonda,e possiamo sempre fare una scelta! Io scelgo l’onestà,la positività,la meritocrazia,la chiarezza,la trasparenza,il coraggio. Ringrazio tutti quelli che mi hanno difesa ma li invito anche a evitare altri scontri. Se fossi una seconda scelta non me ne vergognerei,quello che dispiace è l’aver sentito una versione totalmente diversa da questa. Ma non importa,credetemi. Ci tengo a dirvi una cosa:anche se fosse così e io fossi una seconda o una terza o una quarta o quinta scelta,non me ne vergognerei affatto e non penso debba essere un problema per nessuno!Quello che conta è l’opportunità meravigliosa di vivere un’esperienza straordinaria. Ho provato una felicità e una gioia enormi quando mi hanno chiamata,e ho dato tutta me stessa nelle parti cantate e in quelle recitate. Ho fatto il miglior lavoro possibile e ne sono fiera. Ho ricevuto i complimenti da parte di grandi professionisti del doppiaggio e mi sono quasi commossa perchè doppiare è sempre stato uno dei miei sogni,e vi assicuro che togliere completamente l’accento friulano senza aver mai studiato recitazione e con alle spalle un solo corso di dizione (durato tre mesi e fatto quando avevo quattordici anni ) in tutta la vita non è stata una passeggiata!!! 😂🤪 In quanto a me e a Laura @laurapausini non è bello che questa situazione crei odio tra i nostri fan,o tra i fan del film… mentre molti di voi scrivevano messaggi pieni di rancore io e Laura ci mandavamo messaggi dicendoci che ci vogliamo bene. La Vostra Nala ❤️ P.S. Fuori ovunque c’è più amore di quello che sembra e pure la colonna sonora de Il Re Leone in cui io e @mengonimarcoofficial aka Simba cantiamo insieme nel duetto più romanticoso del mondo e last but not least troverete anche “spirito”, la versione italiana del singolo di Beyonce cantata da me. Praticamente è Capodanno.

A post shared by ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli) on

Tutto è bene quel che finisce bene?