Vasco Rossi (LaPresse)
in foto: Vasco Rossi (LaPresse)

Vasco Rossi riesce giusto in tempo a tornare in Italia dagli Stati Uniti. Nella nottata italiana, infatti, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato la cancellazione di tutti i voli per e dall'Europa, un modo per rispondere all'emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, che da ieri l'OMS ha dichiarato pandemia. Vasco Rossi, come noto, è negli Usa da qualche settimane, dividendosi tra casa e studio. Nei suoi video su Instagram stava aggiornando i suoi fan su quelli che erano i suoi spostamenti e nella giornata di ieri aveva cominciato a preoccuparsi proprio per il ritorno a casa: "Sto cercando di partire prendendo un volo prima per la Germania, poi per l'Italia, mi devono confermare la cosa e se è confermata forse riesco a partire domani" aveva detto.

Vasco Rossi torna in Italia nonostante il Coronavirus

In questi ultimi giorni gli Stati Uniti hanno cominciato a confrontarsi seriamente con l'epidemia di Covid-19 che dopo la Cina ha colpito l'Europa, con l'Italia che in questo momento fa segnare i numeri peggiori, con oltre 12 mila contagiati e oltre 800 morti, stando all'ultimo bollettino della Protezione civile. C'era molta preoccupazione per il rischio di restare in territorio americano, da parte del rocker di Zocca che, invece, alla fine riuscirà a rientrare a Zocca: "Allora Ragazzi, la cosa è da fantascienza, Trump stasera ha dichiarato di chiudere praticamente i confini degli Stati Uniti a tutti i voli da tutta Europa e quindi non potrà partire e arrivare nessun aereo dalla e per l'Europa. Pensate che questo sarà da venerdì e io partirò giovedì con l'ultimo volo che viene in Europa, è pazzesco. Saluto Trump" che il cantante chiama, ironicamente, Strump.

Vasco Rossi invita a restare a casa

Vasco Rossi è stati indirettamente protagonista di un caso di cronaca di questi ultimi giorni. Due ragazzi, infatti, hanno violato la zona rossa per andare in pellegrinaggio a casa sua. E proprio partendo da questo episodio ha voluto ribadire il concetto del restare in casa, divenuto ancora più stringente dopo l'ultimo DPDC emanato l'11 marzo dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: "La mia ultima giornata fuori, prima del rientro a casa e in casa, chiaro? Tutti in casa".