Martin Böttcher è morto. Il compositore tedesco che nel corso della sua lunga e brillante carriera diede vita a numerose colonne sonore di film western e sigle tv, si è spento all'età di 91 anni. Il decesso è avvenuto nella notte tra il 19 e il 20 aprile, ma la notizia è stata diffusa solo oggi. Tra i vari progetti di cui si è occupato, il compositore ha anche curato alcune musiche per il poliziesco ‘L'ispettore Derrick‘ con gli attori Horst Tappert e Fritz Wepper nei panni di Stephan Derrick e Harry Klein. Martin Böttcher curò anche alcuni brani della colonna sonora della serie televisiva ‘Il commissario Köster‘ interpretata da Siegfried Lowitz.

La passione per la musica

La passione per la musica è stata una costante della vita di Martin Böttcher. Purtroppo, da piccolo, a seguito di una caduta ha riportato dei danni all'udito, ma ciò non gli ha impedito di trovare conforto nella sua passione. Era ancora un bambino quando ha cominciato a prendere lezioni di piano. Mentre infuriava la Seconda Guerra Mondiale, poi, si è procurato una chitarra e ha imparato da solo a suonarla. Finita la guerra, si è trasferito ad Amburgo dove è entrato a far parte dell'orchestra della Northwest German Radio.

La lunga carriera

La carriera di compositore è iniziata nel 1954. Da lì non si è più fermato. Sono tanti i film di cui ha curato l'atmosfera tramite la sua musica. Martin Böttcher ha messo il suo talento al servizio delle pellicole western girate a Cinecittà negli anni '60, che vedevano protagonista il capotribù degli Apache Winnetou. Ha dato il suo contributo a film come ‘Giorni di fuoco', ‘La valle dei lunghi coltelli', ‘Il giorno più lungo di Kansas City', ‘L'uomo dal lungo fucile', ‘Paga o muori' e ‘Mano veloce'. In queste ore, i media tedeschi lo stanno ricordando come "un gigante dell'intrattenimento televisivo, musicale e cinematografico. La sua scrittura è unica, il suo sono è inconfondibile".